it_IT Tecnologia Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Tecnologia Thu, 17 Aug 2017 23:02:22 +0000 Thu, 17 Aug 2017 23:02:22 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/tecnologia 2004-2014 Blogo.it iPhone 8, componenti del pad per la ricarica wireless si mostrano in foto Thu, 17 Aug 2017 15:36:49 +0000 http://www.melablog.it/post/201639/iphone-8-componenti-del-pad-per-la-ricarica-wireless-si-mostrano-in-foto http://www.melablog.it/post/201639/iphone-8-componenti-del-pad-per-la-ricarica-wireless-si-mostrano-in-foto Carlo Carlo

iphone-8-wireless-module.jpg

Ancora una volta la rete ci offre qualche anteprima su iPhone 8: dopo i brevi e poco nitidi filmati della catena di montaggio dove si assembla il prossimo top di gamma Apple a fare mostra di se sono alcuni componenti elettronici dedicati al sistema di ricarica wireless.

Come sarà ormai ben noto ai più tra le varie caratteristiche anticipate per iPhone 8, in arrivo il prossimo mese (si spera), figura anche la tecnologia per la ricarica senza fili, una feature ampiamente richiesta nel corso degli ultimi anni.

La leak sopraccitata è costituita dalle foto di una serie di componenti che si presume siano destinati proprio ad iPhone 8. Inizialmente è stato ipotizzato che si trattasse di componenti interne allo smartphone ma un esame più accurato suggerirebbe che siano un po' troppo grandi.

La cosa più plausibile è che si tratti dunque di componenti destinati al modulo esterno per il sistema di ricarica Qi, un accessorio che, secondo la maggior parte delle voci di corridoio e delle ipotesi, verrà venduto separatamente da iPhone 8. Purtroppo non ci sono chiari segni distintivi che consentirebbero di identificare con certezza l'appartenza di questi pezzi alla componentistica Apple.

La ricarica wireless non dovrebbe inoltre essere esclusiva del top di gamma ma, stando a quanto appreso finora, dovrebbe raggiungere anche i modelli secondari, iPhone 7s e iPhone 7s Plus, assieme ad altre caratteristiche come il design con copertura in vetro.

iphone-8-wireless-module-1.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

iPhone 8, componenti del pad per la ricarica wireless si mostrano in foto é stato pubblicato su Melablog.it alle 17:36 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Facebook: arriva la nuova sezione Trending News su mobile Thu, 17 Aug 2017 15:00:29 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163673/facebook-arriva-la-nuova-sezione-trending-news-su-mobile http://www.downloadblog.it/post/163673/facebook-arriva-la-nuova-sezione-trending-news-su-mobile Manuela Chimera Manuela Chimera

mark-zuckerberg-f8.jpg

Facebook ha deciso di lanciare una nuova sezione su mobile: si chiama Trending News. Questa notizia è correlata alla decisione di riprogettare i Trending Topics, decisione presa da Facebook in primavera. Il link di navigazione delle Trending News per ora è disponibile solamente su iPhone, mentre viene testato attualmente su Android. Riassumendo molto, la sezione Trending Topics è stata ridisegnata con l'obiettivo di facilitare la vita agli utenti nella ricerca di notizie relative ad un certo argomento, oltre a quanto condiviso da amici e figure pubbliche. Cliccando su uno dei Trending Topic, ecco che si aprirà un carosello di news relative a quella notizia.

Facebook: come funziona la sezione Trending News?

Parlando più specificatamente della nuova sezione Trending News, questo settore è totalmente diverso dagli altri a cui siamo abituati. Invece di trovare una freccina e un argomento, spesso solo un nome o una parola, ecco che adesso troveremo un elenco di notizie con titolo, foto, il nome di una fonte autorevole e il numero relativo a quante altre fonti siano disponibili sul tema in questione.

Inoltre nella nuova sezione le notizie sono disposte in ordine di importanza. La cosa curiosa è che non tutti hanno il nuovo design dei Trending Topics con i caroselli con in contemporanea la nuova sezione delle Trending News. Inoltre Facebook aveva dichiarato di voler aggiungere le prime tre Trending News più importanti nel News Feed, ma tutto ciò pare rimanga ancora in fase di test.

Via | TechCrunch

PROSEGUI LA LETTURA

Facebook: arriva la nuova sezione Trending News su mobile é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 17:00 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Facebook modifica l'interfaccia del News Feed e aggiunge nuove funzioni a Camera Thu, 17 Aug 2017 13:00:54 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163678/facebook-modifica-linterfaccia-del-news-feed-e-aggiunge-nuove-funzioni-a-camera http://www.downloadblog.it/post/163678/facebook-modifica-linterfaccia-del-news-feed-e-aggiunge-nuove-funzioni-a-camera Manuela Chimera Manuela Chimera

mark zuckerberg

Facebook ha annunciato una serie di aggiornamenti dedicati sia agli utenti mobile che desktop. Le novità più eclatanti riguardano l'interfaccia del News Feed, che ha ricevuto diverse modifiche e anche la funzione Camera, che ha ottenuto diverse, nuove feature. Ma partiamo subito dal News Feed. Forse ve ne sarete già accorti, ma la sezione dei Commenti ha cambiato grafica, ha i margini più arrotondati e assomiglia di più alla grafica in stile bolle della chat. Questa modifica, inoltre, apporterà anche una nuova interfaccia per le risposte: grazie ad essa sarà più facile capire quali siano i messaggi originali e quali le risposte.

Inoltre Facebook ha deciso di rendere più semplice la lettura del testo, grazie all'aumento del contrasto dei colori. Anche le foto del profilo stanno diventando circolari. Altri cambiamenti sono:

  • le anteprime dei link sono più grandi per permetterci di leggere meglio le parti di testo
  • sono state aggiornate le icone
  • i pulsanti Like, Commenta e Condividi sono più grandi e più semplici da cliccare

E' stata poi aggiornata anche la navigazione nel News Feed, con maggiori informazioni su dove i link ci portano:

  • si può scoprire dove ci porterà un link prima di cliccarci sopra
  • si potrà vedere il post dove stiamo commentando o leggendo o mettendo Reaction mentre siamo nel post
  • potremo tornare nel News Feed una volta finito di leggere un post tramite un pulsante maggiormente in evidenza

Oltre al News Feed, anche l'interfaccia della funzione Camera ha ottenuto delle migliorie. Per esempio è stata lanciata ufficialmente anche in questa sezione la funzionalità che permette di creare GIF animate: sarà possibile registrare GIF di massimo due secondi e condividerle rapidamente tramite Storie, il News Feed o Messenger. Praticamente è come la funzione Boomerang di Instagram.

Inoltre da adesso gli utenti potranno avviare una diretta in live streaming dall'interfaccia della fotocamera. Ultima cosa: Camera ottiene il supporto per creare messaggi di testo e condividerli tramite Storie e il News Feed sotto forma di immagini.

Via | 9to5mac

PROSEGUI LA LETTURA

Facebook modifica l'interfaccia del News Feed e aggiunge nuove funzioni a Camera é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 15:00 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
iTV, spuntano le foto (sfocate) della Smart TV Apple da 60" immagini di una presunta iTV, la Smart TV con Siri, FaceTime e tutto il resto.]]> Thu, 17 Aug 2017 10:58:33 +0000 http://www.melablog.it/post/201626/itv-spuntano-le-foto-sfocate-della-smart-tv-apple-da-60 http://www.melablog.it/post/201626/itv-spuntano-le-foto-sfocate-della-smart-tv-apple-da-60 Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

Sembrava un progetto accantonato, e quando meno ce lo aspettavamo ecco che spuntano le immagini di una presunta iTV, la Smart TV con Siri, FaceTime e tutto il resto.

Sono almeno due o tre anni che la mela ha abbandonato la ricerca su questa classe di dispositivi, eppure sui social media del Pease di Mezzo sono apparse delle foto di una tv molto speciale: è grande, almeno 60 pollici, e reca impresso il logo della mela.

D'altro canto, lo diceva Steve Jobs stesso di voler creare "una televisione integrata facilissima da usare, dotata dell'interfaccia utente più semplice che si possa immaginare." Poi, però, una serie di valutazioni devono aver convinto il management a glissare, nonostante anni di rumors a riguardo.

E ora, mentre siamo in tutt'altra faccende affaccendati (in particolare, il lancio di iPhone 8 tra poche settimane), ecco la bomba d'acqua a ciel sereno. Non una, ma addirittura una serie di foto che mostrano una Smart TV Apple dotata di fotocamera frontale.

I dubbi restano: prima di tutto, per la qualità delle immagini che, come al solito, lascia molto a desiderare; inoltre, ci domandiamo: quando mai Apple ha impresso il suo logo sui prototipi? E se invece fosse una nuova versione di Cinema Display? E infine, che senso ha acquistare un'iTV da migliaia di dollari quando si può stare al passo con i prodotti e servizi della mela spendendo molto meno per un'Apple TV da poche centinaia di Euro? Ai lettori l'ultima parola.

PROSEGUI LA LETTURA

iTV, spuntano le foto (sfocate) della Smart TV Apple da 60" é stato pubblicato su Melablog.it alle 12:58 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Apple Watch 3, supporto SIM ma niente chiamate, solo VoIP Thu, 17 Aug 2017 08:30:02 +0000 http://www.melablog.it/post/201520/apple-watch-3-nuovo-form-factor-e-supporto-a-connettitiva-lte http://www.melablog.it/post/201520/apple-watch-3-nuovo-form-factor-e-supporto-a-connettitiva-lte Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

apple-watch-series-2-2-800x395.jpg
Aggiornamento del 17 agosto 2017

Gli analisti confermano le indiscrezioni dei giorni scorsi: Apple Watch sarà l'orologio che avrebbe dovuto essere sin dal primo giorno. Avrà "superpoteri" ma anche qualche limitazione.

Perfino Ming-Chi Kuo di KGI Securities corrobora l'ipotesi in circolazione nei corridoi dei produttori partner di Cupertino. La terza generazione di Apple Watch dovrebbe avere un alloggiamento SIM, il che permette di "migliorare l'esperienza utente di trasmissione dati" e renderlo più indipendente da iPhone. Purtroppo il dispositivo non supporterà le chiamate voce, per lo meno non in questa versione.

La buona notizia, se non altro, è che supporterà però i servizi VoIP tipo FaceTime, Skype e WhatsApp, e per la semplice ragione che lo fanno già i modelli attuali:

Ciò porterà a due benefici: 1 negoziazioni con gli operatori mobili saranno più semplici e le possibilità di cooperazione con gli operatori mobili miglioreranno; e 2 la connettività 3G può essere eliminata, semplificando il design interno dell'antenna. Tuttavia, c'è una possibilità che gli utenti possano usare l'Apple Watch LTE per accedere a servizi VoIP come FaceTime e Skype.

E quando diciamo SIM, non ci riferiamo alla componente fisica, quanto piuttosto una eSIM, cioè una SIM virtuale; inoltre, c'è da scommettere che Apple Watch 3 sarà dunque disponibile in alcuni paesi ma non tutti (solo dove c'è un'adeguata copertura LTE e dove sono stati stretti accordi specifici). Ciò, in altre parole, significherà anche il lancio avrà andamento ondivago, e che richiederà diverse settimane se non mesi.

Apple Watch 3, nuovo form factor e supporto a connettività LTE


apple-watch-airpods.jpg

Apple Watch 3 dovrebbe avere un form factor completamente rivisto, e in più -e questo ve lo diamo per certo- supporterà la connettività LTE.

Secondo un canarino ben informato, la terza generazione di Apple Watch avrà un "form factor decisamente nuovo" che taglierà i ponti con i dispositivi visti finora. Scrive John Gruber di Daring Fireball:

È difficile sovrastimare le dimensioni della portata di questa novità. Tuttavia, non è stata fatta nessuna menzione dai media riguardo il form factor tutto nuovo che dovrebbe arrivare con gli orologi di quest'anno.

Il riferimento è alla notizia di cui si parla da mesi, e che ora trova finalmente conferme ufficiose nel loquace firmware di HomePod: il software che ci ha svelato il funzionamento del Face ID, le meraviglie delle fotocamere di iPhone 8 e le funzionalità della Realtà Aumentata, ora rafforza l'ipotesi del compartimento SIM in Apple Watch 3. Che diventa una certezza.

Altro che aggiornamento minore, e piccole migliorie all'autonomia: il nuovo orologio Apple sarà un dispositivo radicalmente rinnovato, dotato di inedite funzionalità e soprattutto della tanto agognata indipendenza da iPhone. Per sapere cosa si cela dietro questo mistero, tuttavia, occorrerà attendere qualche altro rumor rivelatore; cosa che avverrà non appena il furore da iPhone 8 si sarà placato, scommettiamo?

PROSEGUI LA LETTURA

Apple Watch 3, supporto SIM ma niente chiamate, solo VoIP é stato pubblicato su Melablog.it alle 10:30 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Adam Jeppesen - Out of Camp Thu, 17 Aug 2017 08:00:15 +0000 http://www.clickblog.it/post/223805/adam-jeppesen-out-of-camp http://www.clickblog.it/post/223805/adam-jeppesen-out-of-camp Cut-tv's Cut-tv's

Il mondo sedotto dalle immagini tecnicamente riproducibili e perfettamente ritoccabili che aspirano alla cancellazione dei difetti, non sembra interessare Adam Jeppesen o il suo approccio analogico e innovativo alla fotografia, con tecniche sperimentali di stampa e progetti sensibili a cambiamento e declino, quanto al valore di errori ed imperfezioni.

Di ritorno del viaggio di 487 giorni, compiuto nel 2009 dal Polo Nord al Polo Sud, con la sola compagnia di una macchina fotografia ad altissima risoluzione, per la realizzazione di fotografie di grande formato a colori del paesaggio incontaminato, sono state le tracce fisiche dell'esplorazione, lasciate sui negativi da graffi, macchie e polvere, ad ispirare il radicale cambio di rotta del progetto che ridefinisce il ruolo della stessa fotografia con la selezione di opere delle serie, XCopy, Parts, Ghosts, Scatter e Folded, esposte con Out of Camp.

Usando la parete del suo studio come superficie della sperimentazione scultorea e performativa delle serie XCopy (2011-2012) e Parts (2011-2014), Jeppesen scompone i suoi scatti di paesaggi a colori in formati maneggevoli, successivamente fotocopiati in bianco e nero e assemblarli nuovamente come un puzzle, ricorrendo all'uso di aghi che gli forniscono una valenza fisica e tridimensionalità.


Per Ghosts (2013-2014) Jeppesen ricorre ad un uso nuovo della fotoincisione, applicando il colore alla lastra soltanto una volta all’inizio del processo di stampa, per consentendo all'immagine di svanire pagina dopo pagina come uno spettro, mentre la concretezza del progetto contempla il medium fotografico nell’era del digitale.

Con la serie Scatter (2014-2016), Jeppesen ritaglia dai negativi il dettaglio che a posteriori potrebbe averlo indotto a scattare la fotografia, esponendolo singolarmente.

Un post condiviso da Adam Jm (@aadamjm) in data:


Con Folded (2014-oggi) le fotografie di paesaggi, stampate a colori su carta di riso di grande formato, vengono piegate come mappe e i segni della piegatura creano un reticolo di linee sugli scatti esposti che le scompongono in svariati rettangoli, ognuno dei quali può essere contemplato come una fotografia a sé stante.

Un post condiviso da Elma Polak (@elmapolak) in data:


Il percorso visivo della prima esposizione completa di Adam Jeppesen in Germania, presentata da C/O Berlin con la curatela di Ann-Christin Bertrand, grazie alla collaborazione con il museo berlinese e il supporto della Danish Arts Foundation, fino al 27 agosto 2017 espone Out of Camp anche al Foam Fotografiaemuseum di Amsterdam, con circa 80 opere delle diverse serie che trasformano il mezzo riproducibile in oggetto artistico unico e, testando nuove possibilità di visual storytelling, mettono in discussione forma e percezione della fotografia, riflettendo su nuove tendenze e forme artistiche del mezzo fotografico, come le mostre incluse nel progetto "Thinking about Photography" del C/O Berlin.


Ad approfondire l'approccio alla fotografia e al viaggio nel paesaggio quasi metafisico compiuto per anni e diversi progetti da Adam Jeppesen, concorre anche la selezione di immagini della fase finale che arricchisce le 48 pagine del suo nuovo libro In Tremolo (2017), edito in edizione limitata di 240 copie firamte e numerate.

Foto | Adam Jeppesen - Out of Camp © Adam Jeppesen / Courtesy Foam

PROSEGUI LA LETTURA

Adam Jeppesen - Out of Camp é stato pubblicato su Clickblog.it alle 10:00 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
La foto e la citazione di Obama diventato il tweet con più like di sempre Thu, 17 Aug 2017 06:15:18 +0000 http://www.clickblog.it/post/224701/obama-tweet-con-piu-like-di-sempre http://www.clickblog.it/post/224701/obama-tweet-con-piu-like-di-sempre Serena Vasta Serena Vasta

foto e la citazione di Obama

Obama riesce sempre a conquistare tutti e, in un mondo che sfida i record in negativo, lui lo fa nel modo più positivo e fiducioso possibile. Obama ha twittato una foto con una citazione di Nelson Mandela con scritto “Nessuno nasce odiando un’altra persona per il colore della sua pelle o per la sua provenienza o la sua religione“. Una risposta ai fatti di Charlottesville e al razzismo imperante che non intende placarsi. Obama ha usato una bellissima fotografia che gli ha scattato Pete Souza e che lo ritrae davanti ad una finestra da cui si affacciano dei bambini di diverse etnie, tutti bellissimi nei loro tratti somatici unici e dolcissimi.


Qualche giorno a Charlottesville un uomo collegato ai movimenti di estrema destra, durante una marcia di neonazisti e suprematisti bianchi si è lanciato con la sua auto sui manifestanti, ha ucciso tre persone e ne ha ferite 34. Obama con la sua solita eleganza riesce a trasmettere messaggi importanti.

Il tweet in questione è quello con più like nella storia del social network.

PROSEGUI LA LETTURA

La foto e la citazione di Obama diventato il tweet con più like di sempre é stato pubblicato su Clickblog.it alle 08:15 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Su Facebook Messenger arrivano i suggerimenti di Spotify Wed, 16 Aug 2017 14:00:19 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163667/su-facebook-messenger-arrivano-i-suggerimenti-di-spotify http://www.downloadblog.it/post/163667/su-facebook-messenger-arrivano-i-suggerimenti-di-spotify Manuela Chimera Manuela Chimera

musica

Su Facebook Messenger arrivano ora i suggerimenti di Spotify. Come? Beh, in pratica quando in una chat viene menzionata la musica, ecco che Spotify ci fornirà i suoi suggerimenti in merito, grazie al fatto che Messenger ha integrato il bot relativo al servizio musicale con consigli dell'assistente vocale intelligente M. A partire dall'inizio di quest'anno, M ha cominciato a monitorare le parole usate nelle conversazioni per suggerire diverse cose, fra cui corse con Uber, i pagamenti fra amici, che sticker usare o anche eventi in calendario. Successivamente sono arrivati i suggerimenti di Delivery.com, poi il mese scorso i consigli sulle ricette con Food Network.

I suggerimenti di Spotify, invece, sono arrivati solo la settimana scorsa. Utilizzando in una chat una frase come "suonare musica" ecco che porterà M a offrirci suggerimenti del tipo "Trova musica". Cliccando sul suggerimento si aprirà una schermata che ci permetterà di condividere le canzoni che abbiamo sentito di recente, condividere musica con Spotify o creare una playlist di gruppo con gli amici. Se non trovate utili tali suggerimenti, basterà disattivarli: dovete cliccare sull'icona del profilo nell'angolo in alto a sinistra, Impostazioni M e da qui disattivare i suggerimenti.

Via | VentureBeat

Foto | jessekruger

PROSEGUI LA LETTURA

Su Facebook Messenger arrivano i suggerimenti di Spotify é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 16:00 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
Franco Pagetti fotografa l'umanità tra mode e conflitti Wed, 16 Aug 2017 11:04:12 +0000 http://www.clickblog.it/post/224032/franco-pagetti-fotografa-lumanita-tra-mode-e-conflitti http://www.clickblog.it/post/224032/franco-pagetti-fotografa-lumanita-tra-mode-e-conflitti Cut-tv's Cut-tv's

Tracciare i confini della fotografia è un compito complesso e controverso, quanto individuare quelli visibili e invisibili dell'essere umano, in grado di spaziare tra bellezza e orrore, attraversando mode e conflitti, al pari del linguaggio fotografico di Franco Pagetti, tra i fotogiornalisti italiani più affermati e stimati per la sua capacità di riconoscere e raccontare l'uomo e la sua natura, dai quartieri più pericolosi di Baghdad durante la guerra in Iraq, alle strade di Spaccanapoli fotografate per la campagna Autunno Inverno 2016/17 di Dolce&Gabbana.

Con la medesima sensibilità che ha spinto il chimico di formazione in camera oscura per grandi fotografi di moda e il fotogiornalista di professione a realizzare una campagna fashion, dopo aver assistito alla nascita del terrorismo islamista, a diverse guerre, conflitti e crisi del pianeta, insieme al passaggio dall’analogico al digitale e al mutamento dei meccanismi dell’informazione, Pagetti ha fotografato per il "Time" gli effetti della guerra civile siriana nei quartieri abbandonati della città distrutta di Aleppo, mostrando le tende lasciate dalle donne siriane in fuga, usate come riparo dai proiettili dei cecchini di Bashar al-Assad lungo la linea del fronte.

«Quando ho iniziato a fare questo lavoro — e ho cominciato più tardi di altri, perché ho avuto almeno un’altra vita: come chimico, e poi ho passato tanti anni a lavorare in camera oscura — pensavo di fare la foto di guerra, un uomo che imbraccia il mitra e che distribuisce la morte. E l’ho fatta tante volte, all’inizio. Afghanistan, Iraq, Palestina. Adesso però fare quella foto non mi interessa più, è una foto da macho, che racconta una storia che non mi piace, forse una storia sbagliata. Ad Aleppo, tre anni fa, ho fotografato solo le tende nei quartieri abbandonati, appese nelle strade, fuori dalle case bombardate. Gli americani di “Time”, che mi avevano mandato là, al telefono non ci credevano: gli ho detto, guardate che non farò foto di combattimento, farò foto di tende. E così è stato. Sono le tende lasciate dalle donne prima di fuggire per colpa della guerra. Sono il simbolo di quello che lasciamo indietro, alle nostre spalle. Sono i teli con i quali adesso, chi è rimasto, cerca di ripararsi dai cecchini; prima quelle tende riparavano dal sole, dal vento. Adesso dai proiettili in una città distrutta, sulla linea del fronte. Guardando quelle foto puoi pensare alle donne siriane, a come hanno cercato di proteggere i loro figli, i loro mariti. Sono un fotografo diverso rispetto a quando ho cominciato. Non so se sono diventato un fotografo migliore in questi anni, però credo di essere un uomo migliore. Mia moglie dice di sì, che sono più attento a tante cose»

Franco Pagetti

Franco Pagetti. Note biografiche, reportage e confini

Nato a Varese il 22 gennaio 1950, dopo aver studiato Chimica a Milano e lavorato nel laboratorio del Prof. Ghini, Franco Pagetti si accosta al mondo delle immagini lavorando per molti anni in camera oscura, dapprima come assistente della nota fotografa di architettura Carla De Benedetti, poi negli studi di importanti fotografi a New York e Parigi, stampando fotografia di moda a contatto con maestri del calibro di Helmut Newton, Herb Ritts e Albert Watson.

Dal 1985 al 1992 le collaborazioni con testate come Vogue Italia, Vogue, Elle, Marie Claire o Amica, lo portano a realizzare le campagne pubblicitarie per importanti società internazionali. Nel 1988 realizza per Marie Claire Italia e l'Europeo il suo primo reportage fotogiornalistico sulle donne torturate dal regime cileno, nel 1991 segue i momenti difficili della crisi in Irlanda del Nord per il Venerdì di Repubblica, continuando ad alternare servizi di moda e reportage fino al 1997, quando decide di dedicarsi principalmente al fotogiornalismo.

Per incarico del World Food Program nel 1997 raggiunge il Sudan del sud, documenta l’attacco di Al-Qaeda all’ambasciata americana di Nairobi del 1998, dal 1997 al 2001 compie diversi viaggi in Afghanistan per incarico del Comité International de la Croix Rouge di Ginevra, alternati a quelli che toccano diverse zone di crisi in Kashmir (1998, 2000 e 2001), Kosovo (1999), Timor Est (1999), Sierra Leone (2001), Palestina (2002), e tematiche relative a India, Vaticano, Cambogia, Laos, Indonesia e Arabia Saudita.

Mentre la maggior parte dei fotogiornalisti sono in Kuwait con le truppe, a gennaio 2003 Pagetti è l'unico fotografo italiano a raggiungere Baghdad, tre mesi prima che la coalizione guidata dagli americani bombardi la città rendendo ben chiaro al mondo l'inizio della guerra in Iraq.

Occupato a documentare le vite sconvolte degli iracheni liberati da 30 anni di tirannia, Pagetti si trova con loro quando le bombe cadono su Baghdad, quando arrivano le truppe americane, viene abbattuta la statua di Saddam e inizia il saccheggio.

Dal 2004 segue gli orrori della guerra in Iraq per Time Magazine, trascorrendovi circa otto mesi all'anno fino al dicembre 2008 e realizza uno dei corpi di lavoro più asaustivi sull'argomento, attraversando il paese con ingegno, entrando in quartieri pericolosi per gli stranieri come Sadr City e avvicinandosi al popolo iracheno, tanto da fotografarne cultura, condizione ed emozioni, in spazi privati come case, scuole, negozi e moschee, insieme alle donne che fanno acquisti al mercato di Kirkuk o vegliano i loro morti.

Nel 2007 "Tan Vecinos y Tan Lejanos" arriva in mostra alla IX Bienal Internacional de Fotografía - Fotonoviembre a Tenerife e Pagetti inizia la collaborazione con la prestigiosa VII Photo Agency. Nel 2013 sarà proprio la VII Photo Agency Gallery di New York a presentare "Flashback, Iraq".

Nel 2013 sposando la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Routine is fantastic dell'UNHCR, Pagetti dona 32 fotografie scattate in più di un ventennio in Albania, Siria, Afghanistan, Pakistan, Myanmar, Iraq, Libano, Somalia, Repubblica Democratica del Congo e Libia, pronte a raccontare la routine di donne sconvolte dai conflitti, insieme al loro tenace tentativo di recuperare 'normalità' anche in condizioni estreme, in mostra con "Routine is fantastic -- Donne" alla Fondazione Stelline di Milano (4 dicembre 2013 - 12 gennaio 2014).

Il cibo che nutre Expo 2015 arriva a Milano da ogni angolo di mondo, quello che riflette sui conflitti dell'uomo torna ai giorni e i bisogni della guerra afghana con gli scatti di Franco Pagetti, esposti in anteprima nella celebre New Old Camera di Ryuichi Watanabe con MOOZ (9 settembre – 6 ottobre 2015).

Con Veiled Aleppo, gli effetti della guerra civile siriana arrrivano in mostra fino al Worcester Art Museum di Worcester, in Massachusetts (23 settembre 2015 – 5 giugno 2016).

A guardare la guerra in Iraq con l'obiettivo di Franco Pagetti, a distanza di anni è anche il film-documentario Shooting War della premiata regista canadese di origine irachena Aeyliya Husain, prodotto da Steven Spielberg per la Grey House Films e presentato da Tom Hanks in anteprima mondiale alla XVI edizione del Tribeca Film Festival, la celebre rassegna ideata da Robert De Niro all’indomani dell’11 settembre, tenuta a New York dal 19 al 30 aprile 2017.

Il fotoreporter di fama internazionale, con esperienza maturata al fronte e scatti presenti in collezioni pubbliche e private, fotografa anche la vita che anima il centro storico di Napoli al passaggio dei modelli di Dolce&Gabbana per la campagna Autunno Inverno 2016/17.

«Quando mi hanno cercato al telefono ho pensato a un errore di persona. Ma Domenico mi ha detto che non gli interessava fotografare i vestiti, gli interessava la vita della città»

Franco Pagetti

Attraversando le vie di Napoli con i modelli e scattando ai passanti (rincorsi successivamente dagli assistenti per la liberatoria) per la strada usata come set non preparato, con tanto di cambi di luce, Franco Pagetti ha realizzato la campagna fashion per la maison italiana già ricorsa a collaborazioni insolite e prestigiose, da Ennio Morricone a Roberto Saviano.

"Napoli è… entusiasmante.
Via Benedetto Croce – chiamata tradizionalmente Spaccanapoli – è tappezzata di gradini; vi abitano famiglie artigiane che vendono porta fortuna ed icone. Mentre le modelle camminano tra i vicoli, guidate dall’attento obiettivo di Franco, vengono prese d’assalto da scolari emozionati e gente del luogo: le parole "Dolce’ Gabbana" – i napoletani sono soliti troncare le finali – fanno eco tra gli alti muri del quartiere. Si trattengono il più a lungo possibile, la loro attenzione è catturata come non mai; le Vespe sfrecciano, suonano i clacson, i cani di strada abbaiano, e noi, in un glorioso frastuono, diamo indicazioni ai modelli e alle modelle. L’unica persona che non sembra toccata da nulla è Franco – da professionista qual è, continua a scattare."

Questa esperienza, nutrita dalla sensibilità del fotografo e un approccio al lavoro che si spinge oltre limiti e confini, fotografando la bellezza dell'umanità ovunque, si prepara anche ad essere condivisa con il workshop di due giorni "Il racconto fotografico tra moda e giornalismo", ospitato a Cortona On The Move il 26 e 27 agosto 2017.

«C’è una cosa che è uguale dappertutto, in Afghanistan come su un set di moda: per lavorare bene devi diventare parte della squadra. Io viaggiavo con i marine, ragazzi del South Carolina, della Louisiana, niente in comune con me, la mia età, la mia esperienza, la mia vita. Ma passando del tempo insieme trovi qualcosa in comune, lo condividi. E diventi parte della squadra. Io lavoro solo così»

Franco Pagetti, Corriere, 13 giugno 2016

FRANCO PAGETTI. Tutti i confini ci attraversano

Una nuova retrospettiva dedicata a Franco Pagetti, si preparara ad attraversare il confine sottile che spesso divide la violenza dalla bellezza, come quello fragile dell'amore usato dalle donne siriane per cucire le tende che nascondono i loro uomini ai cecchini nella città di Aleppo, sventrata da ogni genere di conflitto.

Tutti i confini ci attraversano, espone al CMC - Centro Culturale di Milano, (5 ottobre 2017 - 21 gennaio 2018) 40 original print che comprendono gli scatti pubblicati dai più importanti magazine e quotidiani internazionali, dal Time a Le Figaro.

La retrospettiva ideata da Camillo Fornasieri, direttore del CMC, e curata da Enrica Viganò, con il patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano, col contributo del Credito Artigiano e il sostegno di Arriva Italia e Unipol, inaugura la trilogia che CMC e Admira dedicano al tema "L’uomo e il confine", approfittando dei fotoreportage di Pagetti per interrogarsi su metodo e limiti di media e reportage di oggi.

Insieme a diversi momenti d’incontro e dialogo con il pubblico e con le scuole, accompagna la mostra il decimo volume della collana “I Quaderni del CMC” (vol. 10, Admira Edizioni) con l’introduzione di Camillo Fornasieri, un testo critico di Elena dell’Agnese, docente di geografia politica e culturale all’Università di Milano-Bicocca, con un’intervista di Enrica Viganò a Franco Pagetti.

«Il linguaggio fotografico è uno strumento. Comunicare con la fotografia è davvero un modo per raggiungere gente di ogni lingua e cultura. Da parte mia uso il linguaggio della fotografia declinato in ogni sua forma, secondo quello che voglio fare. Sono sempre foto in cui cerco di mettere me stesso, quello che sono io, quello che sono stato e forse quello che sarò.»

Franco Pagetti intervistato da Enrica Viganò

FRANCO PAGETTI.
Tutti i confini ci attraversano

5 ottobre 2017 – 21 gennaio 2018
Inaugurazione: giovedì 5 ottobre 2017, ore 18.30
CMC- Centro Culturale di Milano
Largo Corsia dei Servi, 4
Milano

Foto | FRANCO PAGETTI. Tutti i confini ci attraversano
Via | CLP Relazioni Pubbliche

PROSEGUI LA LETTURA

Franco Pagetti fotografa l'umanità tra mode e conflitti é stato pubblicato su Clickblog.it alle 13:04 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
iPhone 7 Plus: è già vecchio eppure batte Galaxy Note 8 in prestazioni battere in prestazioni l'ultimo smartphone di punta di Samsung? Sembra incredibile, eppure -dati alla mano- è così.]]> Wed, 16 Aug 2017 11:03:12 +0000 http://www.melablog.it/post/201616/iphone-7-plus-e-gia-vecchio-eppure-batte-galaxy-note-8-in-prestazioni http://www.melablog.it/post/201616/iphone-7-plus-e-gia-vecchio-eppure-batte-galaxy-note-8-in-prestazioni Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

galaxy-s8-vs-iphone-7-plus.jpg

Può un iPhone vecchio di quasi un anno battere in prestazioni l'ultimo smartphone di punta di Samsung? Sembra incredibile, eppure -dati alla mano- è così.

Mentre gli utenti attendono col fiato sospeso la presentazione di iPhone 8, il suo predecessore è ancora uno degli smartphone più performanti che si possano reperire sul mercato.

Dopo il flop del Galaxy Note 7 l'anno scorso, Samsung ha dovuto accelerare il passo per rilasciare un nuovo modello che rimpiazzasse il predecessore fallito; dunque, almeno sulla carta, nuovi chip, nuove specifiche e nuove feature.

Il Note 8 possiederà il più recente processore Snapdragon 835 di Qualcomm, 6 generosi Gigabyte di RAM e monterà l'ultima versione di Android, 7.1.1 Nougat; avrà persino 2 fotocamere posteriori, come iPhone 7 Plus, ma a quanto pare non sarà in grado di eguagliarne le prestazioni.

PhoneArena infatti è riuscita a effettuare qualche esperimento con l'app di benchmark AnTuTu, con risultati (negativamente) sorprendenti: il Note 8 ha raggiunto un totale 179.000 punti. Più del punteggio di 173.575 di iPhone 7 ma meno dei 181.807 di iPhone 7 Plus.

Come al solito, Prendete questi dati con le pinze: si tratta di test preliminari con app molto specifiche; le prestazioni nel mondo reale potrebbero differire anche di parecchio. Ma di sicuro ci aiutano a collocare il dispositivo all'interno di un range prestazionale, per dir così. E per come stanno messe le cose adesso, è possibile che iPhone 8 stracci il Galaxy Note 8, la cui presentazione è attesa il 23 agosto.

PROSEGUI LA LETTURA

iPhone 7 Plus: è già vecchio eppure batte Galaxy Note 8 in prestazioni é stato pubblicato su Melablog.it alle 13:03 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
Pokémon Go: arrivano gli Shiny Pikachu Wed, 16 Aug 2017 11:00:38 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163677/pokemon-go-arrivano-gli-shiny-pikachu http://www.downloadblog.it/post/163677/pokemon-go-arrivano-gli-shiny-pikachu Manuela Chimera Manuela Chimera

pikachu

Pokémon Go - Dopo aver fatto il loro debutto durante l'evento Outbreak Pikachu a Yokohama, in Giappone, ecco che gli Shiny Pikachu sono pronti a fare la loro comparsa in tutto il mondo. La prima apparizione di uno Shiny Pikachu al di fuori del Giappone è stata documentata da un Allenatore di Saskatoon, nel Canada. Questo vuol dire che il roll-out degli Shiny Pikachu è avvenuto subito dopo l'evento nipponico. Shiny Pikachu è solo il terzo Pokémon Shiny a fare capolino su Pokémon Go, preeduto da Shiny Magikarp e Shiny Gyarados, comparsi durante lo scorso Water Festival.

Ovviamente saranno rarissimi, anche nel gioco originale i Pokémon Shiny sono rarissimi. Anche per trovare un Magikarp Shiny serviva tantissima fortuna: pensate che un Allenatore su The Silph Road ha raccontato di aver trovato il suo primi Shiny Magikarp dopo ben 7.280 Magikarp catturati. E ve lo posso confermare: abito in una zona dove i Magikarp spawnano di continuo, ne ho più di 5.000 e non ho mai visto neanche per errore uno Shiny Magikarp. Gyarados, poi, è pura follia anche solo trovare quello normale. Perdo dunque le speranze anche con lo Shiny Pikachu: qui da me non spawnano mai e poi mai, tranne quando ci sono gli eventi speciali che ne aumentano il tasso di spawn, quindi mi mtetto l'anima in pace e mi rassegnerò a non catturare mai uno Shiny Pikachu, così come mi sono rassegnata per i Pokémon Leggendari e così come mi sono rassegnata per Mewtwo.

Via | BGR

Foto | skinnysuicidebomb

PROSEGUI LA LETTURA

Pokémon Go: arrivano gli Shiny Pikachu é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 13:00 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
iPhone 8, spuntano i video della catena di produzione sfornano iPhone 8.]]> Wed, 16 Aug 2017 10:09:33 +0000 http://www.melablog.it/post/201608/iphone-8-spuntano-i-video-della-catena-di-produzione http://www.melablog.it/post/201608/iphone-8-spuntano-i-video-della-catena-di-produzione Giacomo Martiradonna Giacomo Martiradonna

Sono sfocati, brevi e scuri, come ogni foto o video leggendari dal mostro di Lochness in poi. Vi mostriamo i video delle catene di produzione che sfornano iPhone 8.

Sul sito cinese di microbologging Sina Weibo hanno fatto capolino -per poi scomparire- i video che vedete in queste pagina. Si tratta delle catene di assemblaggio di iPhone 8, o almeno così recitano le descrizioni; è difficile tuttavia stabilirlo con certezza data la pessima qualità dei video in questione.

È noto infatti che, negli impianti Foxconn e di tutti i partner Apple, sono presenti stringenti misure di sicurezza per impedire fughe di notizie simili, dunque la notizia va presa coi guanti di velluto. Sappiamo per certo dell'impiego di scanner facciali, metal detector, perquisizioni giornaliere, badge e telecamere a circuito chiuso: dunque sembra improbabile che qualcuno possa girare tra gli operai filmando quel che vede con uno smartphone.

In ogni caso, nel primo contributo si vedono addetti lavorare alla presunta scocca di iPhone 8, e se fate caso, mentre li lucidano si intravede con ragionevole dettaglio la fotocamera posteriore oblunga che si vocifera da mesi.

fotocamera_frontale_video_iphone8_foxconn.png

Nel secondo video, invece, si vedono solo iPhone 8 messi lì in attesa di qualche altra fase della lavorazione, ma nulla di veramente interessante emerge dalle immagini. Ed è anomalo che, a questo punto, non abbia fatto ancora capolino una qualche componente autentica della prossima generazione di telefoni Apple:;
forse, Cupertino è riuscita davvero a dare una stretta sulle indiscrezioni come tenta di fare da anni.

PROSEGUI LA LETTURA

iPhone 8, spuntano i video della catena di produzione é stato pubblicato su Melablog.it alle 12:09 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
La NASA ci mostra le foto delle nuvole su Marte Wed, 16 Aug 2017 06:00:14 +0000 http://www.clickblog.it/post/224616/nasa-nuvole-marte-foto http://www.clickblog.it/post/224616/nasa-nuvole-marte-foto Serena Vasta Serena Vasta

La NASA ci regala sempre foto bellissime e speciali, l’ultimo regalino estivo è una serie di immagini delle nuvole su Marte scattate circa un mese fa. Le nuvole cirro su Marte sono state scattate da Curiosity, il rover della NASA che si trova sul pianeta rosso da 5 anni, abbiamo due set di immagini che ci mostrano due diverse scene che sono state poi montate anche come gif animate.

Abbiamo due set di otto immagini che sono state scattate il 17 luglio di mattina presto. Per la prima ripresa Navcam ha puntato direttamente verso il cielo, per la seconda invece la fotocamera è stata puntata verso l’orizzonte in direzione sud con delle colline visibili in primo piano, le foto sono state poi lavorate e velocizzate.

John Moores dell’Università di York, Toronto, membro del team di Curiosity ha spiegato:

“Le nuvole sono formate da cristalli di ghiaccio d’acqua che si condensano su grani di polvere nelle aree fredde dell‘atmosfera. I filamenti si formano nel momento in cui quei cristalli cadono ed evaporano in strutture note come cirrus fibratus o cirrus uncinus”.

John Moores

Le nuvole a ciuffo sulla Terra si formano ad alta quota, su Marte sono più rare adesso, ma non era così qualche miliardo di anni fa quando il clima marziano era probabilmente abbastanza caldo da consentire un buon flusso di liquidi sulla superficie.

Le foto ad alta risoluzione le potete vedere sul sito ufficiale della NASA.

PROSEGUI LA LETTURA

La NASA ci mostra le foto delle nuvole su Marte é stato pubblicato su Clickblog.it alle 08:00 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
iPhone 7s, dimensioni aumentate a causa della copertura in vetro Tue, 15 Aug 2017 20:15:19 +0000 http://www.melablog.it/post/201605/iphone-7s-dimensioni-aumentate-a-causa-della-copertura-in-vetro http://www.melablog.it/post/201605/iphone-7s-dimensioni-aumentate-a-causa-della-copertura-in-vetro Carlo Carlo

iphone-7s-masse-skizze-rcm992x588.jpg

Nuove informazioni provenienti dall'ecosistema di produttori di accessori per smartphone parlano di un lieve aumento nelle dimensioni dell'inedito iPhone 7s rispetto al predecessore portate dall'utilizzo di nuovi materiali di costruzione.

Come ormai sarà ben noto ai più, ben presto Apple introdurrà nella famiglia di iPhone ben tre nuovi elementi, il chiacchieratissimo top di gamma iPhone 8 e i due più canonici modelli iterativi iPhone 7s e iPhone 7s Plus.

Sebbene gran parte dell'attenzione fosse fino ad ora concentrata su “iPhone Edition” le varie fughe di notizie hanno dato modo di capire che iPhone 7s e 7s Plus manterranno molte delle caratteristiche appartenenti alla generazione precedente compreso, in parte, il design.

Stando a quanto riportato da un blog tedesco, Giga Apple, che cita alcune informazioni rilasciate da un produttore di cover, iPhone 7s non sarà esattamente identico al proprio predecessore, risultando invece leggermente più ampio, alto e spesso.

Le differenze sembrano essere quasi irrisorie: 138.31 × 67.14 × 7.1 millimetri di iPhone 7 contro i 138.44 × 67.27 × 7.21 millimetri di iPhone 7s. I dati sembrerebbero però confermare la presenza dell'anticipata copertura in vetro, una delle caratteristiche principali anche di iPhone 8.

In tutto questo non sembra invece destinata ad aumentare la prominenza dell'alloggiamento della fotocamera che dovrebbe risultare dunque meno sporgente rispetto al passato. Naturalmente tutti questi dati vanno assimilati, come sempre, con una buona dose di scetticismo.

PROSEGUI LA LETTURA

iPhone 7s, dimensioni aumentate a causa della copertura in vetro é stato pubblicato su Melablog.it alle 22:15 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
YouTube testa il conteggio delle visualizzazioni in tempo reale Tue, 15 Aug 2017 14:00:57 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163664/youtube-testa-il-conteggio-delle-visualizzazioni-in-tempo-reale http://www.downloadblog.it/post/163664/youtube-testa-il-conteggio-delle-visualizzazioni-in-tempo-reale Manuela Chimera Manuela Chimera

youtube

YouTube - Ultimamente si parla di nuovo parecchio delle visualizzazioni dei video su YouTube, soprattutto grazie ai record relativi ai video più visti di sempre. Qualcuno ha detto per caso Despacito? Ecco, così ve l'ho ricordata e anche a voi la canzoncina risuonerà nelle orecchie per tutto il giorno, è a questo che servono i tormentoni estivi. Ma torniamo a YouTube: praticamente un piccolo gruppetto di persone starebbe testando una funzione che permette di vedere il conteggio delle visualizzazioni in tempo reale. Che detto in altre parole vi indica quante persone in quel momento stanno guardando quel video.

Secondo le prime indiscrezioni, questo contatore si trova appena sotto il titolo del video di YouTube. Si pensa che tale aggiornamento possa arrivare via lato server. Tuttavia ribadiamo che la funzione è stata vista solamente da un piccolo gruppo di utenti, quindi è difficile dire se e quando arriverà per tutti.

Via | Engadget

Foto | esthervargasc

PROSEGUI LA LETTURA

YouTube testa il conteggio delle visualizzazioni in tempo reale é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 16:00 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Sarahah, come funzione l'app dedicata ai messaggi anonimi Tue, 15 Aug 2017 11:00:46 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163622/sarahah-come-funzione-lapp-dedicata-ai-messaggi-anonimi http://www.downloadblog.it/post/163622/sarahah-come-funzione-lapp-dedicata-ai-messaggi-anonimi Manuela Chimera Manuela Chimera

sarahah

Sarahah - Se Pokémon Go è stata l'app dell'estate 2016, quella dell'estate 2017 è di sicuro Sarahah. Creata in Arabia Saudita da ZainAlabdin Tawfiq, si tratta di un'applicazione che ricorda molto da vicino Ask.Fm. Il suo creatore, originariamente, l'ha sviluppata con l'intendo di ottenere riscontri reali da colleghi e amici, tuttavia, come spesso succede in questi casi, adesso sta spopolando soprattutto fra gli adolescenti perché permette di postare messaggi e commenti anonimi. Ovviamente in molti stanno usando quest'applicazione in maniera non appropriata o non consona allo scopo originario.

Sarahah: come funziona?

Prima di tutto: è possibile postare commenti anonimi su Sarahah anche senza registrarsi. Se poi volete, invece, usufruire di tutte le funzioni dell'app, allora bisogna registrarsi, a patto però di avere più di 17 anni, così come richiesto dall'applicazione al momento di creare l'account. A differenza di Ask.Fm, Sarahah è stato studiato per funzionare in maniera più agevole da cellulare e si integra anche con i principali social network.

Infatti è possibile condividere i messaggi ricevuti su Facebook, per esempio, in modo da ampliare la discussione. Ma come funziona? Semplice: dovete scaricare come prima cosa l'app dal Google Play Store o dall'App Store. Adesso dovete semplicemente creare il vostro profilo, modificando le diverse opzioni della bacheca dei messaggi, fra cui anche disabilitare la capacità di scrivere commenti a chi non si è iscritto all'applicazione. Inoltre è anche possibile segnalare commenti inadeguati.

Oltre a condividere i commenti, poi, potrete condividere sui principali social network anche il link al vostro profilo, in modo che i vostri amici, famigliari e conoscenti possano postare commenti anonimi dicendovi cosa pensano di voi. Se lo scopo originale di questa app è nobile, non altrettanto lo è l'uso potenziale che se ne può fare: ci sono sì commenti lasciati da persone che magari, per eccessiva timidezza, hanno paura di postare commenti pubblici nei confronti di persone che stimano, ci sono anche gli inevitabili commenti ironici e satirici, ma il vero problema sono i commenti velenosi rilasciati solo per scaricare il proprio odio e veleno sapendo di non poter essere identificati.

Forse. Perché c'è chi sostiene che chiunque sappia smanettare bene sul computer, possa comunque risalire all'identità di chi ha postato il messaggio anonimo, complici anche i diversi bug presenti sull'app. Il che vorrebbe dire che la possibilità di essere identificati e quindi querelati o denunciati per insulti e diffamazione. Questo perché un bug particolare permette a chi sa cosa cercare di trovare comunque l'id del mittente se si è loggato tramite i social network. Inoltre c'è anche chi potrebbe usare Sarahah per auto-promuvoersi: una star del web potrebbe lasciare messaggi anonimi in cui si auto-incensa o inscenare falsi flame per rinverdire la propria popolarità. E che dire del cyberbullismo? Qui ci andrebbe a nozze. Voi avete provato l'app? Come vi trovate? E quanto durerà questa ennesima moda?

Via | Google Play Store e dall'App Store

PROSEGUI LA LETTURA

Sarahah, come funzione l'app dedicata ai messaggi anonimi é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 13:00 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Pokémon Go: Mewtwo arriva nelle Battaglie Raid Esclusive Tue, 15 Aug 2017 07:00:19 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163661/pokemon-go-mewtwo-arriva-nelle-battaglie-raid-esclusive http://www.downloadblog.it/post/163661/pokemon-go-mewtwo-arriva-nelle-battaglie-raid-esclusive Manuela Chimera Manuela Chimera

mewtwo

Pokémon Go - Buone notizie dalla Niantic: durante l'evento Pokémon Go Stadium a Yokohama, in Giappone, è finalmente comparso Mewtwo. Ecco che però, nel corso delle prossime settimane, gli Allenatori potranno combattere nelle Palestre per ottenere Mewtwo nelle cosiddette Battaglie Raid Esclusive. Ma di cosa si tratta? In pratica sono Battaglie simili ai Raid che stiamo facendo adesso, solo che ci saranno alcune differenze. Per partecipare alle Battaglie Raid Esclusive bisognerà ricevere un invito e per ricevere questo invito bisognerà aver completato di recente un Raid nella medesima Palestra in cui ci sarà la Battaglia Raid Esclusiva.

Sugli inviti verranno date tutte le informazioni del caso per permettere agli Allenatori di mettersi d'accordo con altri giocatori in modo da riuscire ad affrontare il Raid Boss. Inoltre Mewtwo sarà solamente il primo Pokémon particolare che gli Allenatori potranno combattere in queste Battaglie Raid Esclusive, a lui seguiranno altri Pokémon potenti che troveremo nelle Raid Eggs che troveremo durante queste Battaglie Raid Esclusive. Inoltre c'è un'altra buona notizia: dal 14 al 31 agosto potremo catturare nelle Battaglie Raid normali Lugia, Articuno, Zapdos e Moltres. Già, certo, sempre se abitate in una zona con parecchi altri Allenatori o se nella vostra cerchia di amicizie ci siano altri giocatori di Pokémon Go. Altrimenti dite pure addio a Mewtwo e Pokémon Leggendari.

Foto | Pokémon Go Niantic

PROSEGUI LA LETTURA

Pokémon Go: Mewtwo arriva nelle Battaglie Raid Esclusive é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 09:00 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Nikon D850: le caratteristiche tecniche svelate la Nikon Giappone Tue, 15 Aug 2017 06:00:10 +0000 http://www.clickblog.it/post/224613/nikon-d850-caratteristiche-tecniche-svelate-la-nikon-giappone http://www.clickblog.it/post/224613/nikon-d850-caratteristiche-tecniche-svelate-la-nikon-giappone Serena Vasta Serena Vasta

In queste ultime settimane si parla tantissimo della nuova Nikon D850 che è stata annunciata il giorno del 100° compleanno di Nikon, le notizie ufficiali e trapelate da fonti sicure sono pochine, ma adesso è stata rivelata qualche novità. Sono trapelate le fotografie delle slide utilizzate per una presentazione ufficiale e quindi abbiamo avuto modo di scoprire parecchie caratteristiche tecniche della nuova reflex Nikon.

Ecco una lista delle caratteristiche della Nikon D850:

  • Sensore CMOS a 45,75MP FX full frame

  • Il sensore RGB che è lo stesso della Nikon D5 ma con una migliore rilevazione del viso e un migliore riconoscimento della scena

  • Intervallo ISO nativo di 64-25600 (espandibile a 32-108400)

  • Sistema AF con153 punti con una copertura di frame superiore del 30% rispetto alla D5

  • Centro AF punto -4EV, e tutti gli altri -3EV

  • Timelapse in 8K
  • Video 4K in FX
  • 51 foto buffer durante la ripresa in RAW a 14 bit

  • Touchscreen LCD da 3.2" con 2.36 milioni di punti

  • 7fps standard di ripresa ininterrotta, 6fps con autofocus, 9fps quando si utilizza una presa a batteria

  • Con l'otturatore elettronico si possono avere 30ps a 8MP

  • I file RAW possono avere risoluzione piccola, media e grande

  • Un mirino di ingrandimento da 0,75x, il primo per un fotogramma DSLR completo

  • Focus Stacking La fotocamera può scattare fino a 300 foto con 10 livelli di messa a fuoco dalla parte più vicina all'infinito.

  • Natural Light AWB per un migliore bilanciamento del bianco in luce naturale

  • Otturatore elettronico completamente silenzioso durante la ripresa in vista dal vivo.

  • Assenza del filtro passa-basso

  • Doppio slot per schede SD + XQD

PROSEGUI LA LETTURA

Nikon D850: le caratteristiche tecniche svelate la Nikon Giappone é stato pubblicato su Clickblog.it alle 08:00 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Facebook sapeva mesi fa dei problemi di crescita di Snapchat Mon, 14 Aug 2017 14:00:01 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163621/facebook-sapeva-mesi-fa-dei-problemi-di-crescita-di-snapchat http://www.downloadblog.it/post/163621/facebook-sapeva-mesi-fa-dei-problemi-di-crescita-di-snapchat Manuela Chimera Manuela Chimera

mark zuckerberg

Facebook - Secondo quanto rivelato dal The Wall Street Journal, Facebook era a conoscenza dei problemi di Snapchat nel settore "nuovi utenti" già mesi fa. Pare, infatti, che Facebook abbia utilizzato i dati analizzati da Onavo Protect per scoprire come stesse andando la crescita di Snapchat nel corso del tempo. Grazie a tali informazioni, Facebook avrebbe scoperto che l'utilizzo di Snapchat è diminuito drasticamente subito dopo l'arrivo di Instagram Stories. Il che avrebbe permesso al social network blu di raddoppiare la propria strategia anti-snap nel corso dei mesi successivi.

Non è certo la prima volta che Facebook utilizza i dati analizzati da Onavo per prendere decisioni importanti: per esempio le informazioni così ottenute influenzarono la sua scelta di acquisire WhatsApp. Allo stesso modo Facebook decise di aggiungere i video in diretta live streaming dopo aver visto come le persone utilizzavano Meerkat e Periscope. Ovviamente è tutto legale: chiunque può utilizzare le informazioni di Onavo, la cosa interessante è il modo in cui Facebook usa tali dati.

Via | Engadget

PROSEGUI LA LETTURA

Facebook sapeva mesi fa dei problemi di crescita di Snapchat é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 16:00 di Monday 14 August 2017

]]>
0
Su Gmail per iOS arrivano gli avvisi anti-phishing Mon, 14 Aug 2017 11:00:06 +0000 http://www.downloadblog.it/post/163614/su-gmail-per-ios-arrivano-gli-avvisi-anti-phishing http://www.downloadblog.it/post/163614/su-gmail-per-ios-arrivano-gli-avvisi-anti-phishing Manuela Chimera Manuela Chimera

gmail

Gmail - Alcune mesi fa, Google aveva introdotto una funzione anti-phishing su Gmail per Android. Questa misura si era resa necessaria a causa di un attacco di phishing diffuso a livello mondiale che aveva interessato milioni di utenti. Adesso il gigante di Mountain View ha deciso di estendere questa funzionalità anche sull'applicazione per iOS. Il roll out della funzione avverrà gradualmente nel corso dei prossimi 15 giorni: è possibile che quando cercherete di cliccare su un link sospetto vi compaia un messaggio di avviso che vi dirà che l'URL alla quale volete accedere vi condurrà ad un sito non attendibile, chiedendovi anche se siete sicuri di voler continuare.

Scegliendo di continuare, ecco che Google vi manderà un secondo avviso dove vi dirà che il sito web a cui state cercando di accedere tramite il link sospetto "has been identified as a forgery", è stato identificato come falso. Si tratta di una protezione multilivello studiata contro i tentativi di phishing, per cercare di evitare che gli utenti finiscano vittime di siti web truffa e di hacker.

Via | Engadget

Foto | Screenshot dal blog di Google

PROSEGUI LA LETTURA

Su Gmail per iOS arrivano gli avvisi anti-phishing é stato pubblicato su Downloadblog.it alle 13:00 di Monday 14 August 2017

]]>
0