it_IT Home Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Home Fri, 05 Jun 2020 05:37:42 +0000 Fri, 05 Jun 2020 05:37:42 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/home 2004-2014 Blogo.it Commemorazione Floyd, il sindaco di Minneapolis si inginocchia davanti alla salma e piange Thu, 04 Jun 2020 19:58:45 +0000 https://www.polisblog.it/post/462736/floyd-sindaco-minneapolis-piange-sulla-salma https://www.polisblog.it/post/462736/floyd-sindaco-minneapolis-piange-sulla-salma Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Hanno partecipato in migliaia a Minneapolis alla commemorazione funebre di George Floyd, l’afroamericano rimasto ucciso in città il 25 maggio mentre un agente di polizia che lo aveva preso in custodia gli schiacciava il collo con il ginocchio contro il marciapiede. L’autopsia eseguita dal medico legale della contea di Heppepin nega la morte per asfissia, quella indipendente commissionata dai familiari della vittima l’esatto contrario.

L’episodio ha fatto esplodere proteste anche molto violente in tutto il Paese e la tensione resta alle stelle. La polizia ha licenziato l’agente implicato nell’uccisione di Floyd e i suoi colleghi (tutti arrestati) ma il presidente Donald Trump, notano diversi osservatori, anziché placare gli animi ha gettato altra benzina sul fuoco evocando l’intervento dell’esercito.

Intanto oggi, nel santuario della North Central, familiari, parenti, amici e tanti cittadini si sono radunati per dare l'ultimo saluto al 46enne George Floyd, diventato l’ultimo tragico simbolo, martire, delle discriminazioni e del razzismo contro la comunità afroamericana.

Tra i presenti alla commemorazione non poteva mancare il sindaco di Minneapolis Jacob Frey che, inginocchiatosi davanti alla salma di Floyd, non ha trattenuto le lacrime. Sabato ci sarà un'altra cerimonia funebre, ma privata, in North Carolina, Stato di origine di Floyd. Lunedì invece la salma sarà trasferita a Houston, dove l’uomo è cresciuto, per un'altra cerimonia pubblica.

"Ho visto molti americani di razze e di età differenti marciare e alzare la loro voce insieme" ha sottolineato il reverendo Al Sharpton durante la cerimonia svoltasi nella chiesa dell'Università di Minneapolis.

PROSEGUI LA LETTURA

Commemorazione Floyd, il sindaco di Minneapolis si inginocchia davanti alla salma e piange é stato pubblicato su Polisblog.it alle 19:58 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
M5S: "Noi da soli alle regionali in Campania" | De Luca bis per il Centrosinistra Thu, 04 Jun 2020 18:36:03 +0000 https://www.polisblog.it/post/462724/m5s-noi-da-soli-alle-regionali-in-campania-de-luca-bis-per-il-centrosinistra https://www.polisblog.it/post/462724/m5s-noi-da-soli-alle-regionali-in-campania-de-luca-bis-per-il-centrosinistra Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

m5s da solo regionali campania 2020

Il Movimento Cinque Stelle ballerà da solo alle prossime elezioni regionali in Campania. L’annuncio arriva direttamente dal Blog delle Stelle, non senza risparmiare frecciate.

I vertici M5S scrivono: "Ci abbiamo provato ad indicare la strada per un cambiamento condiviso, partecipato. Ci abbiamo provato, proponendo un nome per un percorso unitario, nel quale potessero convergere tutte le forze politiche - civiche e non solo - che hanno a cuore il futuro di quella comunità straordinaria che sono i cittadini campani. Ci abbiamo provato, individuando valori ed obiettivi irrinunciabili come legalità, tutela dell'ambiente e del territorio, efficienza dei servizi sanitari, modernizzazione delle strutture. Purtroppo, nonostante i nostri sforzi per promuovere un cambiamento partecipato, ha prevalso la logica del consenso".

Il problema, secondo il M5s, è che "in tanti fanno a gara per salire sul carro dell'imbonitore, del piazzista che promette di mantenere tutto com'è, di chi non ha altro obiettivo che la continuità e la conservazione. Un carro sul quale oggi salgono anche quelle forze che si definiscono 'progressiste', ma che al vero progresso, al vero sviluppo, alla vera crescita collettiva, preferiscono la conservazione".

Invece i grillini sono "convinti che questa terra e chi la abita meriti di più. Merita più di quella confezione di naftalina nella quale da anni è confinata. Per questo, ancora una volta, daremo battaglia da soli. E lo faremo per vincere, per far vincere tutta la comunità campana. Lo faremo con la forza delle nostre idee e la genuinità della nostra passione civile".

Nel post si legge ancora: "Le nostre porte rimangono aperte. Chi non vuole sottomettersi all'ennesima presa in giro, chi vuole cogliere l'occasione di spezzare le catene che opprimono questa terra e liberarla per darle un futuro migliore, è libero di partecipare".

Il Blog annuncia che la prossima settimana "procederemo alle votazioni per la scelta del nostro candidato Presidente, individuandolo tra coloro che hanno espresso la propria disponibilità, ed inizieremo la nostra corsa. Sarà una corsa in salita, lo sappiamo. Gli ostacoli sono tanti. C'è un'emergenza sanitaria e socioeconomica senza precedenti nella storia recente, che merita tutta la nostra attenzione e il nostro impegno, affinché l'Italia possa uscire al più presto dalla crisi. E c'è il poco tempo che ci separa dalle elezioni. Ma daremo il massimo, non ci fermeremo".

La data che sembra per ora più probabile per le prossime elezioni regionali, slittate causa epidemia (non solo in Campania ma in altre 5 regioni in cui si doveva votare a fine maggio) è quella del 20-21 settembre prossimo. Il centrosinistra ha ratificato ieri a Napoli la ricandidatura di Vincenzo De Luca. Con il governatore anche Noi Campani di Clemente Mastella.

PROSEGUI LA LETTURA

M5S: "Noi da soli alle regionali in Campania" | De Luca bis per il Centrosinistra é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:36 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Semifinali di Coppa Italia il 12 e 13 giugno, il calcio riparte Thu, 04 Jun 2020 18:35:50 +0000 https://www.calcioblog.it/post/777526/semifinali-di-coppa-italia-il-12-e-13-giugno-il-calcio-riparte https://www.calcioblog.it/post/777526/semifinali-di-coppa-italia-il-12-e-13-giugno-il-calcio-riparte Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

serie a riparte 20 giugno

Con le semifinali di Coppa Italia del 12 e 13 giugno il calcio riparte, anticipando la ripresa del campionato di Serie A. Il governo, accogliendo la richiesta della Lega, ha concesso la deroga per l'anticipo di Juventus-Milan e Napoli-Inter mentre la finale di Coppa Italia 2020 prevista per il 17 giugno prossimo a Roma era stata già confermata.

Ad annunciarlo è il ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora in diretta Facebook: "Si parte con tre partite sulla Rai in chiaro visto che il 17 ci sarà la finale". Il governo ha derogato al Dpcm che vieta lo svolgersi di tutte le manifestazioni sportive fino al 14 giugno.

PROSEGUI LA LETTURA

Semifinali di Coppa Italia il 12 e 13 giugno, il calcio riparte é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:35 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Coronavirus: il bollettino della Protezione Civile del 4 giugno Thu, 04 Jun 2020 17:10:22 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/629673/virus-bollettino-oggi-4-giugno-2020 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/629673/virus-bollettino-oggi-4-giugno-2020 Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Sono 88 i nuovi decessi di pazienti positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore (dai 71 di ieri) secondo il bollettino della Protezione Civile sull’emergenza Covid-19 di oggi 4 giugno 2020.

Da inizio epidemia le vittime totali sono 33.689. I soggetti attualmente positivi sono invece 38.429, cioè -868 rispetto al dato di ieri, quando il calo era stato di 596 unità.

Prosegue anche il calo dei ricoveri nelle terapie intensive dove ad oggi si trovano 338 pazienti (-15 su ieri) mentre i ricoverati con sintomi sono 5.503 (-239). 32.588 invece le persone in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi (-614).

I dimessi e guariti in tutto sono 161.895, di cui +957 nell’ultimo giorno. I casi totali di contagio da inizio emergenza - cioè attualmente positivi, deceduti e guariti - sono pari a 234.014 unità (+177) di cui +84 in Lombardia (in calo rispetto ai 237 di ieri) dove si registrano altri 29 decessi (16.201 in totale).

In regione gli attualmente positivi sono 20.224, in terapia intensiva ci sono 125 pazienti (-6 su ieri), mentre i ricoverati con sintomi sono 2.954 (-41). I nuovi guariti e dimessi sono 55. Sono 4.049.544 i tamponi complessivi eseguiti in tutta Italia (+49.953).

PROSEGUI LA LETTURA

Coronavirus: il bollettino della Protezione Civile del 4 giugno é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:10 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Codogno: pronto soccorso riapre dopo 100 giorni. Subito un nuovo paziente positivo al coronavirus Thu, 04 Jun 2020 15:21:17 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/629668/cotogno-pronto-soccorso-riapre-100-giorni https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/629668/cotogno-pronto-soccorso-riapre-100-giorni Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Pronto Soccorso Codogno

Questa mattina a Codogno ha riaperto il pronto soccorso che era stato chiuso nella notte tra il 20 e il 21 febbraio a causa della scoperta dei primi due casi di positività al coronavirus, il paziente 1 (Mattia) e il paziente 3. Oggi erano presenti i vertici della Asst di Lodi, i dirigenti medici e il sindaco Francesco Passerini. Stefano Paglia, direttore del dipartimento di emergenza e urgenza della Asst di Lodi, ha ricordato:

"Quella sera ero qui con il dottor Andrea Filippin, che è il referente medico di presidio, e subito dopo l'accertamento di Paziente 1 e Paziente 3 abbiamo avuto la certezza di essere nel pieno di un'epidemia"

Secondo il primario quello che è successo a Codogno è un "unicum nella storia della medicina di igiene e prevenzione in Italia". Paglia ha anche detto:

"Abbiamo riaperto perché adesso siamo in condizioni di garantire sicurezza per i pazienti, gli operatori e il territorio"

In effetti il pronto soccorso è stato riaperto con tutti i crismi: termoscanner all'entrata, triage, ingresso vietato ai parenti, due percorsi distinti, astanterie con letti distanziati per ospitare in totale 23 pazienti, zone filtro, una shock-room, quattro letti di terapia intensiva super attrezzati con ventilatori di ultima generazione e di fascia alta.

Enrico Storti, primario di anestesia e rianimazione della Asst di Lodi, ha spiegato:

"Stiamo lavorando anche alla redazione di protocolli clinici e assistenziali unici con Lodi. Vogliamo fare in modo che ci sia una cartella clinica informatizzata unica e strumenti uguali, per sviluppare un approccio metodologico al paziente con una base comune tra Lodi e Codogno"

Poco dopo la riapertura del pronto soccorso è arrivato anche un sospetto caso di coronavirus. Gli è stato fatto il tampone e 45 minuti è arrivato il responso: è positivo. È stato subito ricoverato nel reparto dedicato ai malati di Covid-19.

Al pronto soccorso è stata portata anche un’anziana signora, 90enne, residente in una RSA, positiva conclamata, che ha accusato problemi di anemia e ora è stata portata anche lei nell’area riservata ai malati di Covid-19.

PROSEGUI LA LETTURA

Codogno: pronto soccorso riapre dopo 100 giorni. Subito un nuovo paziente positivo al coronavirus é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:21 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Renzi: “Governo Conte ha lunga vita. Voteremo solo nel 2023” Thu, 04 Jun 2020 14:02:11 +0000 https://www.polisblog.it/post/462721/matteo-renzi-governo-conte-fino-a-2023 https://www.polisblog.it/post/462721/matteo-renzi-governo-conte-fino-a-2023 redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Renzi - La mossa del Cavallo

In questi giorni Matteo Renzi è impegnato nella presentazione del suo nuovo libro intitolato “La mossa del Cavallo”. Proprio durante una delle presentazioni ha parlato del governo Conte 2, di cui fa parte con due ministre, Teresa Bellanova (Agricoltura) ed Elena Bonetti (Famiglia), peraltro entrambe presenti alla presentazione del libro. Il fondatore di Italia Viva ha assicurato che il governo Conte 2 andrà avanti fino alla fine della legislatura e che dunque si tornerà a votare per le politiche solo nel 2020:

“Voteremo nel 2023, c’è bisogno di rimettere mano alle regole del gioco per una leadership del Paese consolidata sulla base del voto, o la legittimazione rischia di passare per la democrazia sondaggistica e vince chi è più popolare nei sondaggi”

E ha ribadito:

“La legislatura durerà fino al 2023. Le considerazioni fatte ieri da Conte sul piano di Rinascita sono condivisibili, sui temi posti siamo assolutamente d’accordo, condividiamo l’impianto, ci ritroviamo al 95%. A patto che si scelga la politica e non il populismo, l’aspettativa di vita del governo è la più lunga possibile”

Poi Renzi ha detto anche:

“Un cambio di governo non lo vedo all’orizzonte, c’è un presidente del Consiglio che gode della fiducia parlamentare, una maggioranza cui noi partecipiamo. L'Italia ce la può fare, ce la farà, ce la deve fare. Si può utilizzare il post coronavirus come la più straordinaria opportunità per rimettersi in carreggiata”

PROSEGUI LA LETTURA

Renzi: “Governo Conte ha lunga vita. Voteremo solo nel 2023” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:02 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Il virologo Cristanti: “L’Austria fa bene, in Italia ancora tanti casi” Thu, 04 Jun 2020 13:48:33 +0000 https://www.polisblog.it/post/462718/virologo-cristanti-agora https://www.polisblog.it/post/462718/virologo-cristanti-agora redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Andrea Cristanti virologo

Il Professore Andrea Cristanti, direttore di Microbiologia e Virologia - A.O. Università di Padova, questa mattina è stato ospite della trasmissione di Raitre Agorà e ha risposto ad alcune domande specifiche sulla pandemia da coronavirus e su come si stanno comportando gli Stati. Per quanto riguarda il blocco che ancora vige da parte dell’Austria nei confronti dell’Italia, Cristanti ha detto:

“Io penso faccia bene, ci sono ancora un sacco di casi in Italia. Penso che l'Austria abbia investito quanto noi per eliminare il virus e non vedo perché debba correre il rischio di importare nuovi casi senza implementare misure di controllo. Questa è una cosa seria e io penso che anche noi dovremmo implementare misure di controllo verso tutti quei paesi in cui l'epidemia è ancora attiva, come l'America o il Sud America”

Poi ha parlato di un caso specifico che ha seguito da vicino in Veneto:

“A Vo Euganeo il virus circolava dalla prima o seconda settimana di gennaio. Ma i primi casi non avevano fato esplodere l'epidemia, questo ci dice che anche pochi casi non vanno sottovalutati”

E sempre in riferimento a Vo, ha commentato anche le parole del Professor Alberto Zangrillo, Primario del San Raffaele di Milano, che nei giorni scorsi hanno scatenato numerose polemiche in seno alla comunità scientifica. Cristanti ha detto:

“Se Zangrillo fosse andato a Vo la prima settimana di gennaio probabilmente avrebbe detto che il virus tecnicamente non esisteva. Purtroppo il virus si manifesta in modo devastante quando si supera una soglia critica”

Poi sulla Lombardia ha spiegato:

“Penso che in alcune zone della Lombardia, come la provincia di Bergamo, si evidenzierà che le persone entrate a contatto con il virus sono oltre il 30%”

E ha aggiunto:

“Rischio zero non esiste in questo momento. C'è poca trasmissione, ma non vuol dire che non ci sia pericolo. Il problema è se siamo attrezzati a spegnere nuovi focolai rapidamente”

Cristanti ha anche parlato dell’App Immuni:

"Per avere un impatto la app immuni dovrebbe essere scaricata dal 90% degli italiani"

PROSEGUI LA LETTURA

Il virologo Cristanti: “L’Austria fa bene, in Italia ancora tanti casi” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 13:48 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
La BCE rafforza il fondo anti-pandemia con altri 600 miliardi Thu, 04 Jun 2020 13:00:27 +0000 https://www.polisblog.it/post/462713/bce-fondo-pepp-altri-600-miliardi https://www.polisblog.it/post/462713/bce-fondo-pepp-altri-600-miliardi Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

BCE EuroTower della Banca Centrale Europea (ECB)

La Banca Centrale Europea ha oggi fatto una mossa che ha sorpreso i mercati: il Consiglio Direttivo ha deciso di rafforzare ulteriormente la dotazione del programma di acquisto di emergenza anti-pandemia (PEPP). Verranno aggiunti altri 600 miliardi che faranno salire il totale del fono a 1.350 miliardi. Era atteso un potenziamento di 500 miliardi, invece la BCE ha optato alla fine per 600.

Il Consiglio Direttivo, nel documento conclusivo, ha spiegato la sua azione dicendo che è una risposta alla revisione al ribasso delle stime sull’inflazione attesa a causa delle conseguenze della pandemia e ha aggiunto che “faciliterà ulteriormente la politica monetaria generale, sostenendo le condizioni di finanziamento nell'economia reale, in particolare per le imprese e le famiglie”.

Nel documento si legge anche:

“Gli acquisti continueranno a essere condotti in modo flessibile nel tempo, attraverso le classi di attività e tra le giurisdizioni”

Inoltre viene spiegato che il prolungamento della durata degli acquisti netti nell’ambito del PEPP viene esteso almeno fino alla fine di giugno 2021 e in ogni caso “Il Consiglio Direttivo effettuerà acquisti netti di attivi nell'ambito del PEPP fino a quando riterrà che la fase di crisi del coronavirus sia terminata”.

I titoli del PEPP in scadenza saranno reinvestiti almeno fino alla fine del 2022 e in ogni caso la gestione del portafoglio del fondo anti-pandemia sarà condotta in modo da evitare interferenze con la politica monetaria adottata. Il Consiglio Direttivo ha anche ribadito di “essere pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti” per far fronte a ogni eventuale nuovo scenario derivante dalla pandemia.

PROSEGUI LA LETTURA

La BCE rafforza il fondo anti-pandemia con altri 600 miliardi é stato pubblicato su Polisblog.it alle 13:00 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Fase 3, Arcuri: “Abbiamo riconquistato la libertà, ora preserviamola. App Immuni è sicura” Thu, 04 Jun 2020 12:25:41 +0000 https://www.polisblog.it/post/462710/fase-3-arcuri-liberta-app-immuni https://www.polisblog.it/post/462710/fase-3-arcuri-liberta-app-immuni redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Domenico Arcuri

Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, ha oggi tenuto la consueta conferenza stampa settimanale nel corso della quale ha fatto il punto della situazione in relazione a questo inizio di Fase 3:

“Senza il lockdown dall'11 marzo, il 3 giugno sarebbe stato un giorno come un altro: senza i sacrifici di tutti noi, le nostre città sarebbero state ancora vuote e desolate e doloranti e i nostri balconi addobbati solo di bandiere silenziose…. Senza una consapevole gestione dell'emergenza il coronavirus si sarebbe esteso probabilmente in tutto il Paese con la stessa profondità e la stessa drammatica gravità. E invece, finalmente, il 3 giugno non è stato un giorno come un altro: abbiamo riconquistato la nostra libertà che ha un valore incommensurabile, ma ora dobbiamo preservarla. Dipende da noi e dai nostri comportamenti che quei giorni non ritornino”

Poi ha spiegato:

“Il vaccino non è stato ancora trovato: dobbiamo essere consapevoli che la crescita della mobilità moltiplica i contatti con gli altri e quindi potenzialmente moltiplica le possibilità di contagio. Questa non è né più né meno che una evidenza statistica”

In seguito ha toccato il sempre spinoso argomento tamponi:

“In questa fase dell'emergenza, noi abbiamo allora un dovere rinnovato: cercare ancora di più il virus, riconoscerlo, stanarlo, indebolirlo. Servono i tamponi, servono i reagenti per estrazione e per amplificazione, serve una rinnovata strategia e un crescente impegno nei test molecolari. In queste ultime settimane abbiamo lavorato con le Regioni, che hanno tutte collaborato, con l'obiettivo di trovare il numero maggiore possibile delle componenti che servono a fare i test molecolari nel numero massimo possibile”

E su questo punto ha aggiunto:

“Abbiamo calcolato che, alla fine dell'anno, il 28% della popolazione italiana potrà essere sottoposta a un tampone, se ciò sarà necessario o anche soltanto utile. Si tratta quasi di un italiano su tre: faremo tante 'fotografie', ma non ci stancheremo mai di dire che il tampone non è un passaporto sanitario di immunità, ma è una istantanea che ci dice se in quel momento il coronavirus ci ha colpito oppure no”

Ha dato poi un po’ di numero:

“Dall’inizio dell’emergenza sono stati somministrati in media 39.500 tamponi al giorno; nel mese di maggio la media è salita a 61.000 ogni giorno. C'eravamo posti l'obiettivo di far crescere stabilmente questo numero, d'accordo con il ministero della Salute e il Comitato tecnico scientifico, fino a 84.000 tamponi al giorno, numero ragionevole anche considerando la flessione della curva dei contagi. Siamo riusciti a superare questo risultato e dai prossimi giorni sarà possibile effettuare fino a 89.000 tamponi al giorno, con un +47% rispetto al dato già rilevante dell'ultimo mese”

Arcuri ha anche parlato dell’App Immuni, che da qualche giorno è disponibile per tutti i cittadini, e ha ribadito ancora una volta che si tratta di una applicazione sicura, che non lede la privacy delle persone e che non trasmette i dati ad aziende esterne che potrebbero sfruttarli per fini diversi da quello per cui è stata creata.

PROSEGUI LA LETTURA

Fase 3, Arcuri: “Abbiamo riconquistato la libertà, ora preserviamola. App Immuni è sicura” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 12:25 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Casapound, sequestro preventivo della sede di Roma: reato di occupazione abusiva Thu, 04 Jun 2020 09:53:55 +0000 https://www.polisblog.it/post/462707/casapound-sequestrata-la-sede-di-roma https://www.polisblog.it/post/462707/casapound-sequestrata-la-sede-di-roma redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Chiusa la sede barese di Casapound

A conclusione di un'indagine condotta dalla Digos della Questura di Roma, la Procura della Repubblica di Roma ha chiesto ed ottenuto oggi il sequestro preventivo della sede di Casapound di via Napoleone III nella Capitale, lo stabile occupato dal 2003 che ormai da anni ospita 18 famiglie ed ha accumulato oltre 330mila euro di bollette non pagate.

Dopo l'obbligo di rimozione della scritta Casapound dalla facciata dell'edificio, oggi è arrivata la notifica del sequestro preventivo del palazzo da parte della Digos.

Il reato contestato ai militanti di Casapound è quello di occupazione abusiva dell'edificio di proprietà dell'Agenzia del Demanio. Alla notifica odierna dovrebbe seguire, non è chiaro con quali tempistiche, lo sgombero dell'intero edificio, che tornerà così nelle mani dello Stato.

La sindaca di Roma Virginia Raggi, intervenuta a La7, ha parlato di "un momento storico, una vittoria per la città", mentre è di massima soddisfazione il commento dell'ANPI, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia:

Siamo contenti che questa iniziativa sia stata assunta. Ora aspettiamo l’evoluzione dal punto di vista giudiziario. Esprimiamo viva soddisfazione per il provvedimento che era stato richiesta dalla procura sulla base della nostra denuncia.

PROSEGUI LA LETTURA

Casapound, sequestro preventivo della sede di Roma: reato di occupazione abusiva é stato pubblicato su Polisblog.it alle 09:53 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
COVID-19, Brusaferro: "Il virus resta nelle mascherine per 7 giorni" Thu, 04 Jun 2020 08:42:43 +0000 https://www.polisblog.it/post/462704/covid-19-brusaferro-il-virus-resta-nelle-mascherine-per-7-giorni https://www.polisblog.it/post/462704/covid-19-brusaferro-il-virus-resta-nelle-mascherine-per-7-giorni redazione Blogo.it redazione Blogo.it

brusaferro iss contagi mascherine coronavirus

Il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, questa mattina in audizione alla Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, ha annunciato i risultati di uno studio in laboratorio secondo il quale il COVID-19 è stato rilevato nella parte interna delle mascherine chirurgiche fino a 7 giorni dopo l'inoculo.

Brusaferro ha precisato che le mascherine chirurgiche "sono efficaci due, massimo sei ore, ma ad oggi non ci sono strumenti e metodologie che ne garantiscano il riutilizzo con le stesse performance". Diverso, invece, è il discorso per le cosiddette mascherine di comunità, quelle realizzate in tessuto e lavabili, e quindi riutilizzabili:

Sulle mascherine di comunità si può ragionare su un loro eventuale riutilizzo in base al tipo di materiale utilizzato. Non hanno particolari caratteristiche e standard di filtraggio, ma sono sostanzialmente strumenti barriera che possono essere usati in ambito comunitario.

Le mascherine chirurgiche, di fatto, perdono di efficacia dopo qualche ora di utilizzo, ma è bene precisare che lo studio presentato in queste ore è stato realizzato "in ambienti protetti" e "non è dunque immediatamente assimilabile a situazioni normali. Costruire un setting sperimentale vuol dire tenerlo protetto da luce del sole e da altri fattori che hanno una influenza".

PROSEGUI LA LETTURA

COVID-19, Brusaferro: "Il virus resta nelle mascherine per 7 giorni" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 08:42 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
COVID-19, l'Austria valuta la riapertura all'Italia dal 15 giugno Thu, 04 Jun 2020 08:28:51 +0000 https://www.polisblog.it/post/462700/covid-19-laustria-valuta-la-riapertura-allitalia-dal-15-giugno https://www.polisblog.it/post/462700/covid-19-laustria-valuta-la-riapertura-allitalia-dal-15-giugno redazione Blogo.it redazione Blogo.it

L'Austria, dopo una prima reticenza, si appresta a seguire l'esempio della Grecia sulla riapertura ai cittadini italiani a partire dal 15 giugno prossimo, seppur con qualche limitazione.

Ad anticiparlo al Corriere Della Sera è stato il Ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg, che ha precisato come nulla è stato deciso, ma che al vaglio del governo ci sarebbe la riapertura selettiva delle frontiere a Bolzano e alle Regioni d'Italia che hanno "buoni numeri sulla pandemia".

La decisione, in vista della riapertura del 15 giugno, sarà presa la settimana prossima, quando in Italia si avrà un quadro più chiaro della situazione a sette giorni dalla ripresa della circolazione tra le Regioni. Se la situazione continuerà a migliorare, anche nelle Regioni più colpite come Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna, anche l'Austria si comporterà di conseguenza:

Penso che la prossima settimana avremo un quadro più chiaro sulla possibilità di un'apertura totale o su una parziale iniziando con alcune regioni. Vogliamo riaprire le frontiere con l'Italia non appena i numeri lo renderanno sicuro.

PROSEGUI LA LETTURA

COVID-19, l'Austria valuta la riapertura all'Italia dal 15 giugno é stato pubblicato su Polisblog.it alle 08:28 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
COVID-19 nel Mondo. 1.300 morti in Brasile in 24 ore e 28.633 nuovi casi Thu, 04 Jun 2020 07:30:39 +0000 https://www.polisblog.it/post/462697/covid-19-nel-mondo-1-300-morti-in-brasile-in-24-ore-e-28-633-nuovi-casi https://www.polisblog.it/post/462697/covid-19-nel-mondo-1-300-morti-in-brasile-in-24-ore-e-28-633-nuovi-casi redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Nelle stesse ore in cui l'Italia si avvia verso un ritorno alla normalità dopo mesi di assoluta emergenza, in diversi Paesi del Mondo la situazione è ancora gravissima.

Il Brasile, guidato da Bolsonaro che fin dai primi giorni di pandemia ha sottovalutato la gravità della situazione e fatto pressoché nulla per contenere il contagio e limitare il più possibile la diffusione del COVID-19, nelle ultime 24 ore ha visto 28.633 contagi in più e il numero record di 1.349 decessi.

Il bilancio ufficiale del Brasile conferma ben 32.584 decessi dall'inizio dell'epidemia e 584.016 persone positive al COVID-19. Ad oggi il Brasile resta il secondo Paese al Mondo più colpito dal virus dopo gli Stati Uniti, che in questi giorni di proteste da una parte all'altra del Paese si avvia verso un'ulteriore diffusione del virus.

La situazione è grave anche in Messico, dove nelle ultime 24 ore sono decedute 1.092 persone a causa del COVID-19 e i nuovi positivi sono stati 3.912, per un totale di 101.238 secondo i dati ufficiali del Ministero della Salute. L'America Latina, come precisato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, è diventata la nuova zona rossa di trasmissione del virus.

Quattro dei dieci Paesi più colpiti dalla pandemia si trovano proprio in America Latina e la situazione sta peggiorando anche in Argentina, Colombia, Bolivia e Haiti.

Ad oggi nel Mondo sono stati registrati 6.5 milioni di casi di COVID-19 e i decessi confermati sono più di 386mila.

PROSEGUI LA LETTURA

COVID-19 nel Mondo. 1.300 morti in Brasile in 24 ore e 28.633 nuovi casi é stato pubblicato su Polisblog.it alle 07:30 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
USA, arrestati gli altri agenti coinvolti nell'omicidio di George Floyd Thu, 04 Jun 2020 07:01:30 +0000 https://www.polisblog.it/post/462694/usa-arrestati-gli-altri-agenti-coinvolti-nellomicidio-di-george-floyd https://www.polisblog.it/post/462694/usa-arrestati-gli-altri-agenti-coinvolti-nellomicidio-di-george-floyd redazione Blogo.it redazione Blogo.it


Donald Trump è con le spalle al muro. Tutto quello che il Presidente degli Stati Uniti ha detto e fatto in questi ultimi dieci giorni non ha fatto altro che gettare ulteriore benzina sul fuoco e dimostrare la propria profonda inadeguatezza nell'affrontare qualsiasi tipo di situazione, figuriamoci una rivolta di queste proporzioni.

Quello che chiedono milioni di manifestanti negli Stati Uniti - e nel resto del Mondo, il supporto in questo caso è davvero globale - non è soltanto giustizia per l'ennesimo afroamericano ucciso dalla polizia (nelle ultime ore sono stati arrestati tutti i poliziotti coinvolti nell'omicidio di George Floyd) ma una profonda rivoluzione nella società e nelle istituzioni che potrebbe durare anni e che deve essere inevitabilmente basata sul dialogo.

Da Trump, però, non è arrivato alcun segnale in questo senso. Anzi, il Presidente USA si è dimostrato aggressivo e impaurito, pronto a definire "criminali" i manifestanti e ad invocare l'Esercito per ripristinare l'ordine. Chiuso nella Casa Bianca e pronto a scagliare tweet a raffica, elogiando i repubblicani, attaccando a più riprese i manifestanti e i saccheggiamenti da una parte all'altra degli Stati Uniti.

Critiche all'operato di Trump stanno arrivando anche da fonti autorevoli dell'Esercito tanto invocato dal Presidente USA. Il capo del Pentagono Mark Esper ha preso le distanze dalle dichiarazioni di Trump sull'eventuale impiego dell'Esercito, sottolineando come la legge del 1807 che autorizza il Presidente USA ad impiegare l'esercito negli Stati Uniti dovrebbe essere usata soltanto "nelle situazioni più urgenti e drammatiche. Non siamo in una di quelle situazioni ora".

Intanto le proteste proseguono e nella sola città di New York sono state arrestate 90 persone tra quelle scese in strada, un numero decisamente più inferiore rispetto ai 280 arresti eseguiti la notte precedente.

PROSEGUI LA LETTURA

USA, arrestati gli altri agenti coinvolti nell'omicidio di George Floyd é stato pubblicato su Polisblog.it alle 07:01 di Thursday 04 June 2020

]]>
0
Mattarella premia gli angeli della pandemia: 57 nuovi Cavalieri al merito Wed, 03 Jun 2020 20:30:59 +0000 https://www.polisblog.it/post/462690/mattarella-angeli-pandemia-cavalieri-al-merito https://www.polisblog.it/post/462690/mattarella-angeli-pandemia-cavalieri-al-merito redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Sergio Mattarella

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, come aveva anticipato ieri nel corso della sua visita a Codogno, luogo simbolo dell’inizio dell’epidemia da coronavirus in Italia, ha voluto insignire un primo gruppo di cittadini dell’onoreficenza di Cavaliere al merito della Repubblica perché “si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus”. Nella nota con cui il Quirinale elenca i 57 cittadini scelti dal Capo dello Stato viene anche specificato che “i riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali”.

Ed ecco chi sono i cittadini degni delle lodi del Presidente della Repubblica:

Annalisa Malara e Laura Ricevuti, rispettivamente, anestesista di Lodi e medico del reparto medicina di Codogno, sono le prime ad aver curato il paziente 1 italiano.

Maurizio Cecconi, professore di anestesia e cure intensive all’Università Humanitas di Milano, è stato definito da Jama (il giornale dei medici americani) uno dei tre eroi mondiali della pandemia.

Mariateresa Gallea, Paolo Simonato, Luca Sostini sono i tre medici di famiglia di Padova che volontariamente si sono recati in piena zona rossa per sostituire i colleghi di Vo’ Euganeo messi in quarantena.

Don Fabio Stevenazzi del direttivo della Comunità pastorale San Cristoforo di Gallarate (VA) è tornato a fare il medico presso l’Ospedale di Busto Arsizio.

Fabiano Di Marco, primario di pneumologia all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha raccontato la tragica situazione della città e dell’ospedale.

Monica Bettoni, ex senatrice e Sottosegretaria alla Sanità, medico in pensione, ha deciso di tornare in corsia a Parma.

Elena Pagliarini è l’infermiera di Cremona ritratta nella foto diventata simbolo dell’emergenza coronavirus. Positiva, è guarita.

Marina Vanzetta, operatrice del 118 di Verona, ha soccorso una anziana donna e le è stata accanto fino alla morte.

Giovanni Moresi, autista soccorritore di Piacenza Soccorso 118, ha offerto una testimonianza del ruolo degli autisti soccorritori del 118.

Beniamino Laterza, impiegato presso l’Istituto di vigilanza “Vis Spa” e presta servizio nell’ospedale Moscati di Taranto, presidio Covid.

Del team presso l'Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma – struttura di eccellenza della sanità pubblica fanno parte: Maria Rosaria Capobianchi, a capo del team che ha contribuito a isolare il virus; Concetta Castilletti, responsabile della Unità dei virus emergenti; i biologi Francesca Colavita, Fabrizio Carletti, Antonino Di Caro, Licia Bordi, Eleonora Lalle, Daniele Lapa, Giulia Matusali.

Nel team di ricerca dell’ospedale Sacco e dell'Università degli Studi di Milano, poli di eccellenza nell’ambito del sistema sanitario e di ricerca nazionale: Claudia Balotta a capo del team, ora in pensione. Nel 2003 aveva isolato il virus della Sars. Gianguglielmo Zehender, professore associato, e i ricercatori Arianna Gabrieli, Annalisa Bergna, Alessia Lai, Maciej Stanislaw Tarkowski.

Ettore Cannabona, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Altavilla Milicia (Palermo), ha devoluto in beneficenza l’intero stipendio mensile.

Bruno Crosato in rappresentanza degli Alpini della Protezione civile del Veneto che hanno ripristinato in tempi record 5 ospedali dismessi della regione.

Mata Maxime Esuite Mbandà, giocatore per il Zebra Rugby Club e per la nazionale italiana, volontario sulle ambulanze per l’Associazione Seirs Croce Gialla di Parma.

Marco Buono e Yvette Batantu Yanzege della Croce Rossa Riccione hanno risposto all’appello della Lombardia che chiedeva aiuto a medici e personale con ambulanze.

Renato Favero e Cristian Fracassi, il medico che ha avuto l’idea di adattare una maschera da snorkeling a scopi sanitari e l’ingegnere che l’ha realizzata.

Concetta D’Isanto, addetta alle pulizie in un ospedale milanese. Fa parte di quella schiera di lavoratori che ha permesso alle strutture sanitarie di andare avanti nel corso dell’emergenza.

Giuseppe Maestri, farmacista a Codogno, ogni giorno ha percorso cento km per recarsi in piena zona rossa.

Rosa Maria Lucchetti, cassiera all’Ipercoop Mirafiore di Pesaro, ha lasciato una lettera agli operatori 118 donando loro anche tre tessere prepagate di 250 euro.

Ambrogio Iacono, docente presso l’istituto professionale alberghiero Talete di Ischia. Positivo, ricoverato al Rizzoli di Lacco Ameno, ha continuato a insegnare a distanza nei giorni di degenza.

Daniela Lo Verde, preside dell’istituto “Giovanni Falcone” del quartiere Zen di Palermo, ha lanciato una campagna di raccolta fondi per regalare la spesa alimentare ad alcune famiglie in difficoltà. Suo l’appello per recuperare pc e tablet per consentire ai suoi allievi di seguire le lezioni a distanza.

Cristina Avancini, l’insegnante di Vicenza che nonostante il contratto scaduto non ha interrotto le video-lezioni con i suoi studenti.

Alessandro Santoianni e Francesca Leschiutta, direttore della casa di riposo della Parrocchia di San Vito al Tagliamento (PN) e coordinatrice infermieristica che, insieme agli altri dipendenti, sono rimasti a vivere nella struttura per proteggere gli anziani ospiti.

Pietro Terragni, imprenditore di Bellusco (Monza e Brianza), in seguito alla morte di un dipendente, Erminio Misani, che lasciava la moglie e tre figli, ha assunto la moglie Michela Arlati.

Riccardo Emanuele Tiritiello, studente dell’istituto Paolo Frisi di Milano. Con il padre e il nonno hanno cucinato gratuitamente per i medici e gli infermieri dell’ospedale Sacco.

Francesco Pepe, quando ha dovuto chiudere il suo ristorante a Caiazzo di Caserta ha preparato pizze e biscotti per i poveri e gli anziani in difficoltà, organizzando una raccolta fondi per l’ospedale di Caserta.

Irene Coppola ha realizzato, a sue spese, migliaia di mascherine. Ha aiutato una associazione per sordi inventando una mascherina trasparente per leggere il labiale.

Alessandro Bellantoni con il proprio taxi ha fatto una corsa gratis di 1.300 km per portare da Vibo Valentia all’ospedale Bambin Gesù di Roma una bambina di tre anni per un controllo oncologico.

Mahmoud Lufti Ghuniem, in Italia dal 2012, fa il rider. Si è presentato alla Croce Rossa di Torino con uno stock di mille mascherine acquistate di tasca sua.

Daniele La Spina in rappresentanza dei giovani di Grugliasco al servizio della città di Torino che hanno portato prodotti di prima necessità a chi ne ha bisogno, in particolare agli anziani soli.

Giacomo Pigni, volontario dell’Auser Ticino-Olona ha coinvolto una ventina di studenti che hanno iniziato a fare chiamate di ascolto per dare compagnia alle persone sole.

Pietro Floreno, malato da oltre dieci anni di Sla ha comunicato di voler mettere a disposizione della ASL, per i malati di coronavirus, il suo ventilatore polmonare di riserva.

Maurizio Magli, in rappresentanza dei 30 operai della Tenaris di Dalmine che, quando è arrivata la commessa per la produzione di 5mila bombole nel minor tempo possibile, hanno volontariamente continuato a lavorare.

Greta Stella, fotografa professionista, volontaria presso la Croce Rossa di Loano (Savona), ha realizzato un racconto fotografico dell’attività quotidiana dei volontari.

Giorgia Depaoli, cooperante internazionale e si dedica in particolare alla difesa dei diritti delle donne. Ha subito dato la sua disponibilità alla piattaforma “Trento si aiuta”.

Carlo Olmo, che ha contribuito nel rifornire gratuitamente Comuni e strutture sanitarie del Piemonte di mascherine, guanti, camici.

Maria Sara Feliciangeli, fondatrice dell’Associazione Angeli in Moto, insieme ai suoi amici motociclisti si è impegnata per consegnare i farmaci a domicilio alle persone con sclerosi multipla.

Foto © Quirinale

PROSEGUI LA LETTURA

Mattarella premia gli angeli della pandemia: 57 nuovi Cavalieri al merito é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:30 di Wednesday 03 June 2020

]]>
0
Di Maio: “Italia si rialza anche grazie alla Francia. Austria? Stop non è definitivo” Wed, 03 Jun 2020 20:03:50 +0000 https://www.polisblog.it/post/462687/di-maio-rapporti-fase-3-francia-austria https://www.polisblog.it/post/462687/di-maio-rapporti-fase-3-francia-austria Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Luigi Di Maio con Jean-Yves Le Drian

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio oggi ha incontrato il suo omologo francese Jean-Yves Le Drian con il quale ha poi tenuto una conferenza stampa nel corso della quale ha detto:

"Se l'Italia si sta rialzando è anche grazie all'aiuto dei paesi amici e uno di questi è la Francia: una collaborazione preziosa, un'amicizia sincera e un dialogo franco. In questi mesi tutti noi abbiamo visto momenti difficili, visto morire i nostri cari, combattuto con medici e infermieri ma oggi l'Italia torna a camminare da sola sulle sue gambe"

Ma il vero argomento del giorno per quanto riguarda i rapporti con gli altri Paesi europei sono i confini con l’Austria, che Vienna tiene ancora chiusi. Su questo punto Di Maio ha sentito telefonicamente il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg e ha detto:

"Ho registrato la disponibilità a far confrontare i nostri ministeri della Salute sui dati emidemiologici. Mi ha chiamato per dirmi che la decisione non è definitiva"

Poi Di Maio ha spiegato:

"Per il turismo riteniamo che ci sia la necessità di regole uniformi per la mobilità per garantire viaggi sicuri e senza interruzione ai cittadini europei. Da oggi inizio una serie di incontri con i miei colleghi ministri degli Esteri di Paesi Ue. Venerdì sarò in Germania, sabato in Slovenia e martedì in Grecia. L'obiettivo è quello di mostrare a tutti che l'Italia è pronta ad accogliere turisti stranieri, in sicurezza e con la massima trasparenza dei dati. Accogliere turisti significa mettere in moto la nostra economia. E dare la possibilità a commercianti, imprenditori, artigiani, albergatori di lavorare. Andiamo avanti con il massimo impegno. Coraggio"

PROSEGUI LA LETTURA

Di Maio: “Italia si rialza anche grazie alla Francia. Austria? Stop non è definitivo” é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:03 di Wednesday 03 June 2020

]]>
0