it_IT Politica Blogosfere.it - Ultime notizie della sezione Politica Sat, 22 Jul 2017 00:43:33 +0000 Sat, 22 Jul 2017 00:43:33 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogosfere.it/politica 2004-2014 Blogo.it Apprendere con la musica può cambiare la struttura del cervello Fri, 21 Jul 2017 18:15:12 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570892/apprendere-con-la-musica-puo-cambiare-la-struttura-del-cervello http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570892/apprendere-con-la-musica-puo-cambiare-la-struttura-del-cervello Maria Vasta Maria Vasta

Musica

Apprendere un compito fisico con la musica può cambiare la struttura del cervello. Questo è quanto emerge da un nuovo studio condotto dai membri dell'Università di Edimburgo, i cui autori ritengono che il loro lavoro potrebbe avere delle implicazioni positive per la futura ricerca sulla riabilitazione per i pazienti che hanno perso un certo grado di controllo del movimento.

Per il loro studio, pubblicato sulla rivista Brain & Cognition, gli esperti hanno arruolato un campione di 30 volontari che scrivevano con la mano destra, e li hanno divisi in due gruppi. Tutti i partecipanti avrebbero dovuto imparare una sequenza di movimenti con la mano sinistra, ma i membri di un gruppo avrebbero appreso la sequenza con la musica, mentre i membri dell'altro gruppo lo avrebbero fatto senza musica.

Dopo 4 settimane di pratica, entrambi i gruppi di volontari avevano appreso bene la sequenza, ma grazie alle scansioni MRI gli esperti avrebbero scoperto che i membri del gruppo che avevano ascoltato musica avrebbero mostrato un significativo aumento della connettività strutturale in un tratto della materia bianca del cervello. Il gruppo “non musicale” non avrebbe mostrato invece alcun cambiamento.

Lo studio

spiegano gli autori

suggerisce che la musica fa una differenza significativa: sapevamo già che la musica incoraggia le persone a muoversi. Questo studio fornisce la prima evidenza sperimentale che l'aggiunta di spunti musicali per imparare un nuovo compito motorio può portare a dei cambiamenti nella struttura della materia bianca nel cervello.

via | ScienceDaily

PROSEGUI LA LETTURA

Apprendere con la musica può cambiare la struttura del cervello é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 20:15 di Friday 21 July 2017

]]>
0
USA, il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer si è dimesso - FOTO Fri, 21 Jul 2017 16:40:25 +0000 http://www.polisblog.it/post/386918/usa-il-portavoce-della-casa-bianca-sean-spicer-si-e-dimesso-foto http://www.polisblog.it/post/386918/usa-il-portavoce-della-casa-bianca-sean-spicer-si-e-dimesso-foto Daniele Particelli Daniele Particelli

Sean Spicer si è dimesso. Il Portavoce della Casa Bianca, chiamato per mesi a scontarsi coi giornalisti nel tentativo di tenere il filo del comportamento folle di Donald Trump e delle numerose bugie raccontate da quando è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d’America, ha presentato oggi le proprie dimissioni, apparentemente in segno di protesta.

Secondo quanto riferisce il New York Times, Spicer avrebbe deciso di lasciare l’incarico non perché stanco di dover affrontare la stampa ad ogni delirio di Trump, ma perché contrario alla decisione del Presidente di nominare Anthony Scaramucci, fino a ieri consigliere anziano del presidente degli Stati Uniti, nuovo direttore delle comunicazioni, un ruolo che va in parte a coprire le mansioni di competenza di Spicer.

Trump, sempre secondo il NYT, avrebbe proposto a Spicer di restare al proprio posto e di collaborare con Scaramucci, ma Spicer, inadeguato fin dal primo giorno a svolgere quell’incarico, ha deciso di farsi da parte una volta per tutte.

White House Press Secretary Sean Spicer briefs members of the media during a daily briefing at the White House on July 17, 2017 in Washington, DC. / AFP PHOTO / Olivier Douliery        (Photo credit should read OLIVIER DOULIERY/AFP/Getty Images)

PROSEGUI LA LETTURA

USA, il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer si è dimesso - FOTO é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:40 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Nissan Leaf: scelta dal 96% dei tassisti di Firenze Fri, 21 Jul 2017 15:07:29 +0000 http://www.ecoblog.it/post/171720/nissan-leaf-taxi-firenze http://www.ecoblog.it/post/171720/nissan-leaf-taxi-firenze Paolo Sperati Paolo Sperati

La Nissan Leaf è l'auto preferita dai tassisti di Firenze. Saranno infatti 67 le nuove Nissan Leaf taxi che gireranno nel capoluogo toscano. L'auto elettrica della casa giapponese è stata scelta dal 96% delle auto bianche fiorentine dopo il bando pubblicato lo scorso anno dal Comune per 70 licenze di taxi con mezzi a zero emissioni. L'assegnazione si è appena conclusa e i 67 tassisti hanno deciso di acquistare una Nissan Leaf Enel Edition con batteria da 30kWh. Inoltre Nissan ha omaggiato i tassisti 100% elettrici di un hotspot WiFi in grado di alimentare fino a otto dispositivi a bordo.

La Nissan Leaf Enel Edition si basa sull'allestimento Acenta con lo spoiler posteriore a pannelli solari che consente la ricarica della batteria ausiliaria da 12V. Presente anche il carica batteria da 6 kW che consente un tempo di ricarica standard a 4 ore per un pieno di energia da 0 al 100% e la ricarica rapida CHAdeMO che consente di ricaricare l'80% della batteria in massimo 20 minuti. L'autonomia dichiarata è di 250 km con una singola ricarica, numeri consoni al servizio taxi con la casa che assicura costi di gestione quattro volte inferiori rispetto ad un comune veicolo a motorizzazione tradizionale e un risparmio sui costi di manutenzione che può arrivare al 40%.  Il modello Enel Edition è in vendita per i tassisti a 21.400 euro con uno sconto di oltre 15.000 euro sul prezzo di listino.

Con questa iniziativa, Firenze si unisce alle migliori pratiche europee come Madrid, che dispone di circa 110 taxi Nissan Leaf, Amsterdam, in cui circolano 100 taxi tra Nissan Leaf ed e-NV200, e Budapest. Il mercato dei taxi elettrici in Europa è in continua espansione: in 26 paesi e 113 città in tutto il mondo Nissan ha venduto più di 1000 veicoli elettrici (Leaf ed e-NV200) a tassisti e società di taxi in tutta Europa, mentre sono 2000 le unità vendute a livello globale. Olanda, Regno Unito e Spagna rappresentano i tre mercati più importanti.

PROSEGUI LA LETTURA

Nissan Leaf: scelta dal 96% dei tassisti di Firenze é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 17:07 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Partenza vacanze e traffico: sabato 5 agosto bollino nero - Video Fri, 21 Jul 2017 14:36:37 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584947/5-agosto-2017-bollino-nero-strade-esodo-estivo http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584947/5-agosto-2017-bollino-nero-strade-esodo-estivo R.M. R.M.

Vacanze e traffico, o meglio partenza per le vacanze e traffico, specie ad agosto, sono lo spauracchio di tutti i vacanzieri che si mettono in viaggio lungo la penisola a bordo della propria auto e ovviamente non vedono l'ora di arrivare presso la meta prescelta e godersi il meritato periodo di risposo.

Se è vero che secondo le previsioni sarà bollino nero sulle strade sabato 5 agosto prossimo, è altrettanto pacifico che già dal prossimo weekend sarà comunque bollino rosso per chi si mette in viaggio verso i luoghi di soggiorno scelti. Per far fronte all'esodo estivo 2017 è stato approntato il Piano dei Servizi da parte di Viabilità Italia.

In base alle previsioni di traffico, il bollino nero strade riguarderà tutta la giornata di sabato 5 agosto 2017, giorno simbolo dell'esodo estivo 2017 perché vedrà la più elevata concentrazione delle partenze di turisti. Al contrario il controesodo per i rientri in città dalle vacanze dovrebbe concentrasi tra le due ultime domeniche di agosto e il primo weekend di settembre, giornate appunto a più alta concentrazione di partenze e traffico sulle strade.

Il Piano dei Servizi per l'esodo estivo 2017 messo a punto da Viabilità Italia contiene anche le misure informative e operative per garantire la sicurezza degli spostamenti in questo periodo, info pubblicate online sui siti interno.it, poliziadistato.it, carabinieri.it e sugli altri siti istituzionali degli enti che fanno parte dell’organismo.

PROSEGUI LA LETTURA

Partenza vacanze e traffico: sabato 5 agosto bollino nero - Video é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 16:36 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Taormina: rubavano dalle auto parcheggiate fuori alle discoteche, arrestati - video Fri, 21 Jul 2017 11:51:22 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584937/taormina-ladri-bancomat-discoteche-video http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584937/taormina-ladri-bancomat-discoteche-video Alessandro Guerra Alessandro Guerra

I Carabinieri di Taormina hanno arrestato questa mattina all'alba quattro persone accusate di vari furti, principalmente compiuti ai danni di persone che si recavano nelle discoteche della zona.

I reati contestati ai quattro, cittadini catanesi dai 28 ai 40 anni, sono a vario titolo quelli di furto aggravato in concorso e indebito utilizzo di carte bancomat.

Il gruppo criminale sceglieva di effettuare i suoi colpi all'esterno delle principali discoteche della zona: spaccavano i finestrini delle auto parcheggiate fuori ai locali e rubavano tutto quello che trovavano all'interno.

In un caso, come segnalano i Carabinieri, è stato trafugato un borsello contenente anche chiavi e carte di credito. Proprio il tentativo di prelevare denaro da una carta trafugata ha permesso di individuare i ladri: al proprietario della carta era arrivata una notifica sms con un tentativo di prelievo, alle 4 della mattina, in un bancomat della zona.

È stato facile così per i carabinieri di Taormina recuperare le immagini della telecamere di sicurezza di quello sportello (video in alto) e individuare gli appartenenti del gruppo criminale, catturati poi dopo alcune settimane.

Il gruppo era composto da due uomini e due donne. Per la 28enne e il 32enne sono scattati gli arresti domiciliari, mentre la 37enne e il 40enne sono finiti in carcere.

PROSEGUI LA LETTURA

Taormina: rubavano dalle auto parcheggiate fuori alle discoteche, arrestati - video é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:51 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Spagna, riesumati i resti di Salvador Dalì: una donna sostiene di essere sua figlia Fri, 21 Jul 2017 10:40:13 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584917/spagna-riesumati-i-resti-di-salvador-dali http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584917/spagna-riesumati-i-resti-di-salvador-dali Daniele P. Daniele P.

A 28 anni dalla scomparsa di Salvador Dalì, il corpo del geniale pittore surrealista spagnolo è stato riesumato ieri su richiesta di Maria Pilar Abel Martínez, una donna che sostiene di essere la figlia dell’artista.

Martínez, nata nel 1956 da una donna che sosteneva di aver avuto una breve relazione col pittore, aveva tentato per anni di provare quella paternità. Nel 2007 ci aveva provato con un test del DNA eseguito su dei campioni estratti dagli oggetti personali di Dalì, ma il risultato non era stato soddisfacente e così si è rivolta a un tribunale di Madrid per chiedere che venisse riesumato il corpo del pittore.

Ieri, dopo il sì del tribunale, i resti di Dalì sono stati riesumati dalla cripta di Figueres in cui erano sepolti sotto al celebre Museo Dalí. Nell’arco di quattro ore gli esperti hanno prelevato dei campioni dai genti, dalle ossa e dalle unghie di Dalì e procederanno nelle prossime ore con l’esame del DNA.

Se i test dovessero confermare quanto sostenuto dalla donna, Maria Pilar Abel Martínez potrebbe reclamare parte dell’eredità di Salvador Dalì, lasciata dal pittore - deceduto all’età di 84 anni senza aver avuto figli - allo stato spagnolo.

A casket is carried inside the Teatre-Museu Dali (Theatre-Museum Dali) as forensic examiners arrive for the exhumation of Salvador Dali's remains in Figueras on July 20, 2017. Twenty-eight years after his death, Salvador Dali will be exhumed today to determine whether he is the biological father of Pilar Abel, a 61-year-old clairvoyant who claims to be the only daughter of the great Spanish master of surrealism.  / AFP PHOTO / LLUIS GENE        (Photo credit should read LLUIS GENE/AFP/Getty Images)

PROSEGUI LA LETTURA

Spagna, riesumati i resti di Salvador Dalì: una donna sostiene di essere sua figlia é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 12:40 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Morbillo in Italia, ultime notizie: si ammala cameriere, a rischio 250 persone a Belluno Fri, 21 Jul 2017 10:17:51 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570612/morbillo-in-italia-ultime-notizie http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570612/morbillo-in-italia-ultime-notizie ValentinaRorato ValentinaRorato

Child's Body Suffering Urticaria

È stato ricoverato un cameriere di Pesaro a Belluno perché si ammalato di morbillo mentre lavorava in un hotel a San Martino di Castrozza. Nella struttura erano presenti 250 ospiti che potrebbero essere entrati in contatto con lui. La notizia è stata comunicata dalla Asl di Belluno al ministero della Salute. Due giorni fa un allarme simile era scattato in due hotel del Salernitano.

È una situazione preoccupante, tanto che l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato “l'allarme rosso” in Italia per il morbillo e ha sollecitato il governo ad adottare una strategia anti-morbillo a tre livelli.

Per contrastare il fenomeno che l'OMS definisce di 'vaccine hesitancy', dagli Usa arriva l’avvertimento di vaccinarsi per venire in visita nel nostro Paese. L'Italia, insieme a Belgio, Francia, Germania e Romania, viene di nuovo segnalata negli Usa come Paese a rischio per il morbillo. I Centri per il controllo delle malattie di Atlanta hanno lanciato un nuovo avvertimento, in vista delle vacanze estive, in cui ricordano a chi si reca in Europa di proteggersi da questa malattia infettiva vaccinandosi. Da gennaio 2016 sono 14mila i casi di morbillo segnalati in Europa e 35 le persone morte l'anno scorso.


3 nuovi casi in due hotel di Vietri, 700 potenziali contagi

18 luglio 2017

Nuovi casi di morbillo in Italia. Questa volta si tratta di un focolaio vero e proprio in due hotel di Vietri. Sono tre le persone coinvolte (due addetti alla reception e una cameriera di sala) con diagnosi confermata. Il problema sono i potenziali contagiati: i malati sono stati in contatto con ben 700 ospiti all’interno delle due strutture.

Secondo le fonti del Ministero della salute, si è già risaliti ad una buona parte degli ospiti degli hotel contattando direttamente le Asl di residenza, ma si ha difficoltà ad individuare alcuni ospiti perché il sistema di registrazione degli hotel non conserva l`indirizzo di residenza ma solo la città. Continuano, quindi, le azioni di contact tracing dei possibili ospiti venuti in contatto con i casi di morbillo.

3 contagiati nella squadra nazionale di pallanuoto

16 luglio 2017

Il morbillo ha messo ko la nazionale azzurra di pallanuoto, che si ritrova decimata dalla febbre nel pieno dei Mondiali di nuoto di Budapest. Sono ben 3 i giocatori sostituiti. Il primo ad andarsene è stato l'attaccante Valentino Gallo, poi sono risultati "positivi" altri due giocatori: Marco Del Lungo e Alessandro Velotto. Il loro posto sarà preso rispettivamente da Stefano Tempesti (storico portiere della Nazionale) e Cristiano Mirarchi.

La Federnuoto ha spiegato:

"A seguito del ricovero dell'atleta Valentino Gallo all'ospedale di Siracusa, per il monitoraggio del quadro clinico e ulteriori valutazioni diagnostiche, l'intera squadra della nazionale di pallanuoto è stata sottoposta ad accertamenti sierologici per l'esclusione di malattie virali".


Morta bambina di 16 mesi a Roma

14 luglio 2017

È morta una bambina di 16 mesi lo scorso 28 giugno all’ospedale pediatrico Bambino Gesù a causa di un’infezione da virus del morbillo. A comunicarlo è l’Istituto Superiore di Sanità. Gli esami hanno rivelato la positività al virus selvaggio del morbillo, che si contrae per contatto con soggetti affetti da morbillo. Il professor Alberto Villani, responsabile di Pediatria Generale e Malattie Infettive e presidente della Società Italiana di Pediatria, ha commentato:


"È importante sottolineare sempre che un'adeguata copertura vaccinale riduce o elimina il rischio di essere contagiati dal virus del morbillo".

La bambina all’età di tre mesi ha avuto una meningite e d’allora seguita periodicamente, come vuole la prassi, dall'ospedale. A giugno ha avuto febbre alta ed è stata ricoverata. L’infettivologo ha inoltre spiegato:


Pochissimi giorni prima però, era stata vaccinata contro il morbillo. Abbiamo fatto subito i controlli per capire se avesse gli anticorpi contro la malattia ma era piuttosto difficile visto che la vaccinazione era avvenuta in tempi troppo recenti. Abbiamo pensato che allora, avesse a tutti gli effetti manifestato il virus contratto nei giorni precedenti al vaccino. I risultati hanno dato ragione a questa seconda tesi.

La piccola è morta per arresto cardio respiratorio. Gli esami hanno dimostrato che era stata contagiato dal ceppo del virus è il B3. Quindi il vaccino non ha fatto effetto perchè la piccola aveva già in incubazione la malattia.

I casi di morbillo si sono quintuplicati in un anno

12 luglio 2017

I casi di morbillo sono quintuplicati, se si paragona giugno 2017 con giugno 2016: si è passati da 85 a 401 (+370%). Il totale delle diagnosi registrate dall’inizio dell’anno è così giunto a 3500. In oltre mille di questi episodi si sono registrate complicanze, compresi due decessi nell’ultimo anno. Questi i dati Italiani, ma sono avvero preoccupanti anche quelli europei.

Da giugno del 2016 a oggi, sono morte 35 persone per colpa delle complicanze della malattia esantematica. L’epidemia più rilevante è in corso in Romania, dove sono stati conteggiati 31 dei 35 decessi. Altri due, equamente ripartiti, sono stati segnalati dalla Germania e dal Portogallo.

È impietoso l’ultimo bollettino settimanale diffuso dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità, che svela come quasi nove dei contagiati su dieci non fossero protetti dal vaccino trivalente. Casi di infezione sono stati riportati da quasi tutte le regioni, ma quelle in cui la situazione è più allarmante sono sette: il Piemonte, la Lombardia, il Veneto, la Toscana, il Lazio, l’Abruzzo e la Sicilia. Età media degli infetti: 27 anni. A preoccupare è anche il dato relativo agli operatori sanitari (255) colpiti dalla malattia dopo essere venuti a contatto con il Paramyxovirus: l’agente responsabile del morbillo.

Il Lazio è la Regione più colpita, un terzo dei casi totali

6 luglio 2017

Sono troppo numerosi i casi di morbillo in Italia e secondo i dati forniti dall’Istituto superiore di sanità su 3.232 casi totali di contagio, ogni dieci malati, uno indossa il camice bianco. Inoltre, su 246 casi di morbillo tra medici e infermieri, un’ottantina è del Lazio. Per questo motivo è proprio la Regione Lazio ha far partire un’offerta vaccinale rivolta agli operatori della sanità.

L’iniziativa della giunta guidata da Nicola Zingaretti vuole arginare il problema, sollecitando medici e infermieri perché si vaccinino contro il morbillo. Bisogna infatti considerare che il Lazio è la regione più colpita dall’epidemia: oltre mille casi, un terzo del totale.

Questa situazione si riaggancia alla Carta di Pisa, documento di quattro pagine che spiega perché sia importante vaccinare gli operatori sanitari. E come intervenire, con un meccanismo di disincentivi, affinché le coperture vaccinali si alzino anche negli ospedali.

4 ricoveri a Benevento



6 luglio 2017

Si contano ben 4 ricoveri per morbillo a Benevento. Si tratta di un adulto e tre bambini, provenienti da due comuni del Sannio e dell’Irpinia. Non sono in pericolo di vita e attualmente la situazione non sembra essere grave. Non c’è alcun allarme, perché gli accessi in ospedale per la malattia esantematica rientrano nella media stagionale, anche se l’allerta rimane sempre alta perché in Italia sono calati i vaccini e l’Oms lo ha dichiarato paese a rischio.

Solo nel mese di giugno, secondo il bollettino di Ministero e Iss, i casi notificati di morbillo sono stati 184, in netto aumento rispetto agli 85 di un anno fa. Nei primi sei mesi dell'anno sono stati 246 i casi tra gli operatori sanitari, una categoria particolarmente a rischio di contagiare persone che presentano un sistema immunitario indebolito. Quasi tutte le regioni (18 su 21) hanno segnalato casi, ma il 90% proviene da 7 di esse: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia.

L'età media dei pazienti è di 27 anni, l'89% non era stato vaccinato, il 7% aveva ricevuto una sola dose, il 35% ha avuto almeno una complicanza, il 40% è stato ricoverato, il 16% si è recato in pronto soccorso. Le complicanze più frequenti sono state diarrea, stomatite, congiuntivite, polmonite, epatite e insufficienza respiratoria.

Contagiati due ricercatori del Politecnico di Milano

3 luglio 2017

Al Policlinico di Milano si sono registrati due nuovi casi morbillo: la malattia ha colpito due dottorandi di 31 e 27 anni, non vaccinati, che hanno manifestato i segni del virus a due settimane di distanza l'uno dall'altro.

A darne notizia è l'Ats di Milano che rassicura che le condizioni di salute dei due ricercatori, impegnati nel dipartimento di Elettronica al campus Leonardo, sono in linea con il normale decorso della malattia, senza alcuna particolare complicazione.

All’interno dell’Università è scattato il piano di intervento richiesto dalle autorità sanitarie. Studenti, docenti e personale dell'Ateneo sono stati informati via email da venerdì. L’avviso è esposto nelle bacheche, anche in lingua inglese perché molti studenti iscritti sono stranieri. La vaccinazione contro il morbillo è disponibile per chi è stato vicino ai contagiati ed è consigliata entro 72 ore dal contatto.

I medici dell'Ats avvertono che il rischio che il virus si diffonda è alto. In questi giorni, inoltre, si stanno svolgendo gli esami, i dottorandi fanno tutoring e quindi sono in contatto con tanti studenti.

PROSEGUI LA LETTURA

Morbillo in Italia, ultime notizie: si ammala cameriere, a rischio 250 persone a Belluno é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 12:17 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Batterie auto elettriche: India patria delle Gigafactory? Fri, 21 Jul 2017 10:00:06 +0000 http://www.ecoblog.it/post/171706/batterie-auto-elettriche-india-patria-delle-gigafactory http://www.ecoblog.it/post/171706/batterie-auto-elettriche-india-patria-delle-gigafactory Peppe Croce Peppe Croce


Batterie auto elettriche: India patria delle Gigafactory?
Negli ultimi mesi l'India è diventata il nuovo paradiso degli investimenti in energie rinnovabili e batterie per auto elettriche. Oltre ad avere uno dei più ricchi programmi di incentivi per solare fotovoltaico ed eolico che ci sia al momento nel mondo, l'India ha anche l'attrattiva di un enorme mercato potenziale dell'automobile. Il Governo indiano, recentemente, ha stabilito che entro il 2030 nello sterminato territorio dello Stato asiatico potranno circolare soltanto auto elettriche.

Da circa un anno Tesla dialoga con il Governo indiano, in seguito alla richiesta esplicita fatta da quest'ultimo all'azienda di costruire una Gigafactory di batterie per auto elettriche in territorio indiano. Al momento il capo di Tesla, Elon Musk, sta contrattando col Governo perché la legge indiana prevede che una altissima percentuale delle forniture necessarie a sviluppare gli investimenti diretti esteri sia made in India. Ciò ha portato il Ministero del Commercio a specificare ufficialmente che Tesla, ed eventuali altri investitori esteri, potranno fare a meno di rifornirsi da ditte locali. Tesla, in ogni caso, non ha ancora ufficializzato la costruzione della Gigafactory in India.

Ma ci sono anche altri attori che potrebbero entrare nel mercato indiano. Secondo quanto dichiarato a Energy-Storage.News da Rahul Walawalkar, executive director dell'Indian Energy Storage Alliance, almeno altre due aziende sarebbero in contatto con il Governo per la costruzione di una Gigafactory.

Tra i nomi che girano ci sono quello di Panasonic, che ha già venduto oltre 130 MW di batterie per le torri di telecomunicazione indiane, e quello del gigante cinese BYD, che produce anche auto elettriche. E poi ci sono gli industriali locali, come spiega Walawalkar: "Al momento vediamo che quasi ogni grande gruppo industriale in India sta creando un team interno dedicato all'Energy Storage, guardando all'opportunità di entrare a far parte della catena di fornitori o dal lato produzione, o da quello dei servizi di ingegneria e costruzione".

Credit foto: Tesla

PROSEGUI LA LETTURA

Batterie auto elettriche: India patria delle Gigafactory? é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 12:00 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Venezuela, scontri con le autorità durante lo sciopero generale: almeno 3 persone uccise - VIDEO Fri, 21 Jul 2017 09:52:09 +0000 http://www.polisblog.it/post/386880/venezuela-scontri-con-le-autorita-durante-lo-sciopero-generale http://www.polisblog.it/post/386880/venezuela-scontri-con-le-autorita-durante-lo-sciopero-generale Daniele Particelli Daniele Particelli

É di almeno tre morti il bilancio degli scontri tra la polizia del Venezuela e i manifestanti che hanno aderito allo sciopero generale indetto dall’opposizione nel tentativo di fare pressione sul presidente Nicolás Maduro e spingerlo a cancellare le elezioni per la nuova assemblea costituente.

Milioni di cittadini in tutto il Paese hanno aderito allo sciopero e sono scesi in strada in segno di protesta, creando vere e proprie barricate per le vie di Caracas e di altre grandi città del Venezuela. Le forze dell’ordine sono intervenute in forza e hanno arrestato oltre 300 persone nel giro di poche.

Tre le vittime degli scontri, che portano così ad almeno 99 il numero delle persone rimaste uccise dall’inizio delle proteste, lo scorso aprile, ad oggi. Il Presidente del Venezuela ha sminuito il tutto parlando di uno sciopero minimale, mentre secondo l’opposizione avrebbe aderito l’85% del Paese.

PROSEGUI LA LETTURA

Venezuela, scontri con le autorità durante lo sciopero generale: almeno 3 persone uccise - VIDEO é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:52 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Milano, avvocata accoltellata nel suo studio: caccia all’aggressore Fri, 21 Jul 2017 09:26:39 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584909/milano-avvocata-accoltellata-nel-suo-studio-caccia-allaggressore http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584909/milano-avvocata-accoltellata-nel-suo-studio-caccia-allaggressore Daniele P. Daniele P.

Si sta stringendo il cerchio intorno all’uomo che ieri pomeriggio ha aggredito a coltellate l’avvocata Paola Marioni, 57 anni, nel suo studio di via dei Pellegrini a Milano, in zona Porta Romana.

Erano da poco passate le 18.40 quando, secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, l’aggressore si è presentato nello studio di Paola Marioni mentre era da sola e ha colpito la donna con diverse coltellate prima di darsi alla fuga.

La 57enne, trasferita d’urgenza in ospedale, sarebbe riuscita a indirizzare le autorità verso l’aggressore prima di perdere conoscenza. Le condizioni dell’avvocata sono ancora gravi, ma la donna non sarebbe in pericolo di vita.

La caccia all’uomo prosegue.

via-dei-pellegrini-milano-01.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Milano, avvocata accoltellata nel suo studio: caccia all’aggressore é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 11:26 di Friday 21 July 2017

]]>
0
USA, divieto di viaggio in Corea del Nord per tutti i cittadini statunitensi Fri, 21 Jul 2017 09:00:21 +0000 http://www.polisblog.it/post/386878/usa-divieto-di-viaggio-in-corea-del-nord-per-tutti-i-cittadini-statunitensi http://www.polisblog.it/post/386878/usa-divieto-di-viaggio-in-corea-del-nord-per-tutti-i-cittadini-statunitensi Daniele Particelli Daniele Particelli

Gli Stati Uniti hanno intenzione di vietare a tutti i cittadini statunitensi di effettuare viaggi di lavoro o piacere in Corea Del Nord. A rivelarlo alla BBC sono state due agenzie di viaggio che operano proprio lì, Koryo Tours e Young Pioneer Tours, secondo le quali il divieto sarà annunciato il 27 luglio prossimo e sarà effettivo a partire da 30 giorni dopo, dal 27 agosto.

La decisione, va da sé, arriva dopo l’eclatante caso dello studente statunitense Otto Warmbier, condannato a 15 anni di carcere in Corea del Nord per avere rubato un poster di propaganda politica da un hotel. Il giovane è finito in coma poco dopo il suo arresto ed è deceduto il mese scorso pochi giorni dopo il suo rimpatrio negli USA.

Sono tre, al momento, i cittadini statunitensi detenuti in Corea Del Nord e appare evidente che gli Stati Uniti vogliano impedire, viste le crescenti tensioni con la dittatura di Kim Jong-un, che quel numero salga ulteriormente.

Gli Stati Uniti non hanno ancora confermato o smentito questo divieto, annunciato alle due agenzie di viaggio dall’ambasciata svedese, che cura gli affari USA in Corea Del Nord.

North Korean leader Kim Jong-Un waves from a balcony of the Grand People's Study house following a military parade marking the 105th anniversary of the birth of late North Korean leader Kim Il-Sung, in Pyongyang on April 15, 2017.  Kim saluted as ranks of goose-stepping soldiers followed by tanks and other military hardware paraded in Pyongyang for a show of strength with tensions mounting over his nuclear ambitions. / AFP PHOTO / ED JONES        (Photo credit should read ED JONES/AFP/Getty Images)

PROSEGUI LA LETTURA

USA, divieto di viaggio in Corea del Nord per tutti i cittadini statunitensi é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:00 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Sharemine: nuove soluzioni di mobilità condivisa Fri, 21 Jul 2017 08:14:01 +0000 http://www.ecoblog.it/post/171717/sharemine-mobilita-condivisa http://www.ecoblog.it/post/171717/sharemine-mobilita-condivisa Paolo Sperati Paolo Sperati

sharemine

Si chiama Sharemine e punta ad offrire nuove soluzioni di mobilità condivisa. Il car o ride sharing sono fenomeni ormai consolidati ma la domanda di questi servizi cresce. Lo dimostrano i recenti dati sul carpooling aziendale ma anche lo studio di Frost & Sullivan secondo cui, a livello globale, i ricavi generati dal car sharing e dal ride sharing dovrebbero registrare un tasso di crescita annuale intorno al 20%. Solo in Europa oltre 3,9 milioni di persone hanno già scelto la condivisione dei veicoli, quasi 60.000 in 26 paesi.
Per questo Omoove, società controllata da Octo Telematics, ha deciso di lanciare Sharemine, piattaforma di shared mobility che consente di creare community di car sharing o ride sharing utilizzabili sia da proprietari di flotte che da privati.

Il funzionamento è semplice. Chi gestisce una piccola attività con una flotta di veicoli si iscrive a Sharemine e crea la sua pagina inserendo i veicoli, indicando il modello e fissandone il prezzo di utilizzo. Un privato visualizza le offerte e, se disponibile, noleggia il veicolo più adatto alla sua esigenza. In questo modo l'imprenditore diventa "fornitore" di un servizio di car sharing, ottimizzando l'utilizzo dei propri veicoli e ottenendo un ricavo mentre il privato paga l'effettivo uso del mezzo come avviene già per i vari Car2go, Enjoy, DriveNow e Share'ngo. Sharemine ha anche un secondo utilizzo, dove sono gli stessi privati a gestirlo: si crea così una community di ride sharing, in cui tutti utilizzano il servizio per andare verso la stessa destinazione o una tappa intermedia, sulla scia del più noto Blablacar ma con una cerchia di persone conosciuta e decisamente più ristretta. Chi sono i diretti interessati? Praticamente tutti. Famiglie e studenti durante i percorsi casa-scuola, colleghi nel tragitto casa-lavoro, adolescenti e giovani in occasione di eventi sportivi, gruppi di amici in viaggio o in vacanza.

Tra le caratteristiche del servizio, Sharemine consente di usufruire delle soluzioni di telematica assicurativa basate sulla tecnologia Octo, leader europeo nella fornitura di servizi di mobilità condivisa: obiettivo incoraggiare una guida più sicura facendo sì che i conducenti vedano riconosciuti i benefici derivanti dal loro corretto stile di guida. Un modello già in vigore in molte compagnie assicurative grazie alla "scatola nera" di Octo: "Ogni mezzo in condivisione è in grado di eliminare dalle 10 alle 15 vetture di proprietà fino ad arrivare ad un potenziale di 5,3 milioni di auto della flotta circolante - ha spiegato Edwin Colella, Chief Sales and Marketing Officer di Omoove - . Attraverso Sharemine, vogliamo contribuire alla trasformazione delle abitudini di mobilità, con uno strumento semplice e immediato, capace di influenzare un settore in rapida diffusione in tutto il mondo che sta assumendo la forma di un movimento sociale". Sharemine sarà disponibile per il pubblico a partire da agosto 2017.

PROSEGUI LA LETTURA

Sharemine: nuove soluzioni di mobilità condivisa é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 10:14 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Usa: donna uccide marito, poi il pappagallo di famiglia ripete "Non sparare" Fri, 21 Jul 2017 07:49:55 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584901/usa-omicidio-pappagallo-testimonianza http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584901/usa-omicidio-pappagallo-testimonianza Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Arriva dagli Stati Uniti una vicenda di cronaca nera con un dettaglio davvero particolare: un pappagallo sarebbe stato testimone di un omicidio e avrebbe confermato ciò che è avvenuto, ripetendo le ultime parole della vittima.

I fatti risalgono a maggio 2015, la sentenza del tribunale è stata pronunciata solo ieri: una donna, Glenna Duram, è stata ritenuta colpevole di aver ucciso il marito Martin dopo una discussione. Dopo aver sparato cinque colpi di pistola contro il marito, la donna ha provato ad uccidersi ma il colpo contro se stessa non è risultato mortale.

La ex moglie della vittima, che ha poi preso in custodia il pappagallo che i due avevano in casa, ha raccontato che l'animale - un pappagallo cenerino - continuava a ripetere "Don't shoot", non sparare, imitando la voce maschile e aggiungendo anche una parolaccia che sarebbe utilizzata dall'uomo in quei concitati momenti.

Per quanto insolita, quella del pappagallo di nome Bud sarebbe stata un'ulteriore testimonianza dell'omicidio, anche se tale elemento non è mai stato utilizzato in sede di processo.

Nel video in alto, un'esibizione tv di un pappagallo cenerino, stessa specie dell'animale protagonista di questa storia.

Foto: Wikipedia

PROSEGUI LA LETTURA

Usa: donna uccide marito, poi il pappagallo di famiglia ripete "Non sparare" é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 09:49 di Friday 21 July 2017

]]>
0
Terremoto tra Grecia e Turchia, almeno due morti e rischio tsunami Fri, 21 Jul 2017 06:40:56 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584896/terremoto-tra-grecia-e-turchia-almeno-due-morti-e-rischio-tsunami http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584896/terremoto-tra-grecia-e-turchia-almeno-due-morti-e-rischio-tsunami Fabio Pagano Fabio Pagano

untitled-design.png

Poco dopo la mezzanotte italiana una scossa di terremoto di magnitudo 6.7 ha colpito una zona a cavallo tra la Turchia e la Grecia causando 120 feriti e due morti, ma i numeri sono in costante aggiornamento. L’epicentro del terremoto è stato in mare a dieci chilometri di profondità e a poca distanza dalla cittadina di Marmaris in Turchia.

Sul versante turco non ci sono state vittime e non si ha notizia di grossi danni a cose e/o persone. La peggio l’ha avuta il versante greco. In particolare è stata colpita l’isola di Kos. Il crollo del pontile di un bar e del tetto di un caffè hanno portato alla morte di due turisti stranieri la cui nazionalità non è stata ancora accertata e ad un numero imprecisato di feriti, probabilmente oltre i 120.

L’isola di Kos è stata colpita duramente e visto il numero dei crolli avvenuti è probabile che il conto delle vittime debba ancora aggiornarsi, su Twitter alcune fonti parlano già di cinque morti, ma sono tutte da verificare. I turisti si sono accampati all’esterno. I centri di segnalazione dei terremoti europei hanno diramato un allarme tsunami di piccola entità. Qualche onda anomala di entità trascurabile ha anche raggiunto le cose.

In ogni caso le autorità, sia turche che greche, hanno consigliato alla popolazione di allontanarsi dalla costa.

PROSEGUI LA LETTURA

Terremoto tra Grecia e Turchia, almeno due morti e rischio tsunami é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:40 di Friday 21 July 2017

]]>
0
OJ Simpson tornerà in libertà dopo 9 anni di carcere - FOTO Thu, 20 Jul 2017 18:38:25 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584880/oj-simpson-liberta-vigilata http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584880/oj-simpson-liberta-vigilata Daniele P. Daniele P.

21.00 - La commissione si è espressa a favore di OJ Simpson, che potrà di fatto uscire dal carcere in libertà vigilata, a patto di rispettare, una volta fuori, una serie di condizioni che saranno comunicate nelle prossime ore.

20.00 - É iniziata presso il Lovelock Correctional Center del Nevada l’udienza finalizzata al possibile rilascio in libertà vigilata di OJ Simpson, l’ex giocatore di football statunitense condannato a 33 anni di carcere per rapina a mano armata e sequestro di persona in relazione ad un episodio avvenuto nel settembre 2007 in un hotel di Las Vegas.

Simpson, 70enne da una manciata di giorni, era stato condannato al massimo della pena nell’ottobre 2008, in quella che in molti hanno visto come una sorta di rivincita della giustizia dopo la discussa assoluzione per il duplice omicidio del 1994. O.J. Simpson, fortemente sospettato di aver ucciso a coltellate l’ex moglie Nicole Brown Simpson e l’amico Ron Goldman, fu assolto da ogni accusa al termine di un discusso processo seguito in diretta televisiva da oltre 100 milioni di persone.

Ora, a nove anni dalla condanna per la rapina e il sequestro di persona - Simpson, insieme a un gruppo di persone, fece irruzione armato di pistola nella stanza di un albergo di Las Vegas in cui erano tenuti alcuni cimeli legati alla sua carriera sportiva - il 70enne potrebbe tornare in libertà vigilata per buona condotta. O almeno è quello che deve stabilire la commissione del Lovelock Correctional Center, che ha deciso di sentire anche lo stesso OJ.

Rivolgendosi alla commissione, Simpson ha spiegato:

Ho scontato la mia pena. Sono a un punto della mia vita in cui vorrei trascorrere la maggior parte del tempo con i miei figli e i miei amici. Non mi sono mai lamentato per nove anni, ho scontato la mia condanna.

La decisione arriverà in serata.

LOVELOCK, NV - JULY 20: O.J. Simpson arrives for his parole hearing at Lovelock Correctional Center July 20, 2017 in Lovelock, Nevada. Simpson is serving a nine to 33 year prison term for a 2007 armed robbery and kidnapping conviction. (Photo by Jason Bean-Pool/Getty Images)

PROSEGUI LA LETTURA

OJ Simpson tornerà in libertà dopo 9 anni di carcere - FOTO é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 20:38 di Thursday 20 July 2017

]]>
0
Anna Magnani, la mostra fotografica al Vittoriano. Fino al 22 ottobre Thu, 20 Jul 2017 18:19:03 +0000 http://www.06blog.it/post/160100/anna-magnani-la-mostra-fotografica-al-vittoriano-fino-al-22-ottobre http://www.06blog.it/post/160100/anna-magnani-la-mostra-fotografica-al-vittoriano-fino-al-22-ottobre A.S. A.S.

E' un percorso fotografico nella vita privata e nel cinema di Anna Magnani la mostra che il Vittoriano ospita fino al 22 ottobre. Curata da Mario Sesti, ripercorre la filmografia dell'attrice, da "Roma città aperta" a "Bellissima", con la ristampa digitale di foto tratte da pellicole o prese sui set, e dall'altra porta in evidenza la sua presenza nella vita sociale e culturale dell'epoca, con materiale fotografico in parte inedito.

Il percorso inizia con i cinegiornali dell'Istituto Luce che documentano la presenza pubblica dell'attrice, a festival, serate mondane, attività sociali, poi un corridoio mostra in sequenza i fotogrammi dei suoi film più famosi: da "Teresa Venerdì" a "Mamma Roma", da "Roma città aperta" a "Nella città l'inferno".

Le immagini che la ritraggono nella sua casa sono quelle più rare e svelano quell'aspetto privato di cui la grande attrice era molto gelosa. Quelle con Totò, Tennessee Williams, Pier Paolo Pasolini, Aldo Fabrizi, Abebe Bekila mostrano invece il peso e il ruolo che ebbe nella vita culturale e sociale del dopoguerra.

Il curatore Mario Sesti ha spiegato:

"Ci sono molte foto dell'archivio Luce che mostrano, credo, una Magnani inedita. Dato che la Magnani soprattutto nell'immaginario cinematografico è il simbolo dell'apertura pubblica, della piazza, del dramma collettivo, "Onorevole Angelina", "Roma città aperta", cioè quindi della ribellione, della repressione, della violenza. Invece qui scopriamo una Magnani che, soprattutto negli ultimi decenni della sua vita, ha anche costruito e difendeva con tenacia la propria solitudine, come qualcosa di prezioso che condivideva anche con degli amici, dei cronisti, degli intellettuali, e di cui questa mostra credo racconti, tematicamente, l'importanza all'interno della sua vita"

Roma festeggia Anna Magnani

PROSEGUI LA LETTURA

Anna Magnani, la mostra fotografica al Vittoriano. Fino al 22 ottobre é stato pubblicato su 06blog.it alle 20:19 di Thursday 20 July 2017

]]>
0
Giovedì nero dei trasporti a Roma Thu, 20 Jul 2017 18:14:04 +0000 http://www.06blog.it/post/160097/giovedi-nero-dei-trasporti-a-roma http://www.06blog.it/post/160097/giovedi-nero-dei-trasporti-a-roma A.S. A.S.

Metro piene fino all’inverosimile stamattina a Roma, in previsione dello sciopero del trasporto pubblico indetto da Orsa e Usb, scattato alle 8.30 e che si è concluso alle 12.30.

Nella fascia di garanzia, fino alle 8.30, si sono concentrati tutti quei lavoratori, turisti o semplici cittadini, che avevano bisogno di prendere la metropolitana per andare in centro. Il risultato: banchine affollatissime in ogni stazione già alle 7 e lunghe attese prima di potere salire sui convogli a causa della ressa.

In superficie, folle alle fermate degli autobus. Al momento la metro A e la B/B1 sono chiuse, la metro C è attiva con riduzioni di corse, la ferrovia Roma-Lido è stata chiusa, la ferrovia Termini-Centocelle è rimasta attiva con forti riduzioni di corse. Regolare invece il servizio sulla ferrovia Roma-Viterbo mentre, per bus e tram ci sono state notevoli riduzioni di corse. Come di consueto, per l’intera giornata per agevolare il traffico, le Zone a traffico limitato diurne del Centro e di Trastevere sono state disattivate e il transito sarà consentito anche ai veicoli senza permesso.

PROSEGUI LA LETTURA

Giovedì nero dei trasporti a Roma é stato pubblicato su 06blog.it alle 20:14 di Thursday 20 July 2017

]]>
0
Il senatore repubblicano John McCain ha un tumore al cervello Thu, 20 Jul 2017 18:11:30 +0000 http://www.polisblog.it/post/386875/il-senatore-repubblicano-john-mccain-ha-un-tumore-al-cervello http://www.polisblog.it/post/386875/il-senatore-repubblicano-john-mccain-ha-un-tumore-al-cervello Andrea Spinelli Barrile Andrea Spinelli Barrile

Il senatore repubblicano John McCain ha un tumore al cervello. Il cancro è stato scoperto la settimana scorsa, durante un'operazione per un coagulo di sangue nell'occhio, ha comunicato il suo ufficio.
McCain, 80 anni, è stato candidato alle presidenziali del 2008, quando vinse Barack Obama, fra i primi a lasciare su Twitter un messaggio di sostegno.

"John McCain è un eroe americano e uno dei più coraggiosi combattenti che abbia mai conosciuto. Il cancro non sa contro chi si è messo. Fagli patire le pene dell'inferno, John"

Repubblicano dell'Arizona, McCain è un ex pilota dell'esercito americano catturato dai vietcong nel corso della guerra del Vietnam dove venne tenuto prigioniero per sei anni. La settimana scorsa proprio la sua assenza per l'operazione aveva fatto rimandare il voto sulla riforma della sanità, per mancanza di numeri.
Anche il presidente Trump ha affidato a Twitter un messaggio di incoraggiamento:

“Il senatore John McCain è sempre stato un combattente. Melania e io inviamo i nostri pensieri e le nostre preghiere al senatore McCain, a Cindy e alla loro intera famiglia. Guarisci presto”

E’ quanto scrive il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in un comunicato rilanciato su Twitter, dopo avere appreso la notizia del tumore al cervello scoperto dall’80enne senatore repubblicano, candidato alle presidenziali del 2008.

PROSEGUI LA LETTURA

Il senatore repubblicano John McCain ha un tumore al cervello é stato pubblicato su Polisblog.it alle 20:11 di Thursday 20 July 2017

]]>
0
Prato, 'tratta' di baby calciatori africani e partite truccate Thu, 20 Jul 2017 18:05:07 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584872/prato-tratta-di-baby-calciatori-africani-e-partite-truccate http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584872/prato-tratta-di-baby-calciatori-africani-e-partite-truccate A.S. A.S.

Quattro misure cautelari e numerose perquisizioni per immigrazione clandestina, falso documentale e favoreggiamento reale a carico di persone legate al mondo del calcio. In molti casi anche frode sportiva e risultati truccati. A finire nel mirino delle indagini della polizia due squadre di calcio del Prato e della Sestese (provincia di Firenze), un procuratore sportivo e una donna di origine ivoriana.

Dodici, in tutto, le perquisizioni, anche a carico di arbitri di calcio, presidenti, segretari e direttori sportivi di altre società di calcio. Disposta anche l'acquisizione di documentazione di due squadre di serie A, una di serie B e una di Lega Pro. Interessate dall'operazione le province di Prato, Firenze, Rimini, Pistoia, Siena, Pisa, Perugia, Arezzo.

L'obiettivo era quello di far giocare i ragazzi in squadre di calcio italiane e europee, in violazione anche delle norme FIFA che ne consentono il tesseramento.

PROSEGUI LA LETTURA

Prato, 'tratta' di baby calciatori africani e partite truccate é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 20:05 di Thursday 20 July 2017

]]>
0
Gerusalemme, protesta musulmana alla spianata delle moschee Thu, 20 Jul 2017 18:01:21 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584868/gerusalemme-protesta-musulmana-alla-spianata-delle-moschee http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/584868/gerusalemme-protesta-musulmana-alla-spianata-delle-moschee A.S. A.S.

I fedeli musulmani in preghiera a Gerusalemme. Per il quinto giorno consecutivo si sono radunati fuori dalla Spianata delle Moschee per protestare contro la presenza di metal detector per accedere all'area. Da domenica scorsa, su richiesta delle autorità religiose palestinesi, i musulmani hanno deciso di fermarsi davanti alla Porta dei leoni e boicottare così la moschea di al Aqsa. Le autorità israeliane hanno deciso di installare metal detector e telecamere per ragioni di sicurezza a seguito di un attentato nel quale sono rimasti uccisi due poliziotti.

Un piano generale per fugare le tensioni che accompagnano il rafforzamento delle misure di sicurezza sulla Spianata delle Moschee è in fase di sviluppo, a seguito delle iniziative internazionali per risolvere la crisi.

I metal detector saranno rimossi, mentre i controlli di sicurezza andranno avanti. Un responsabile di al Fatah che supervisiona la questione Gerusalemme ha dichiarato che gli

Stati Uniti stanno esercitando pressioni su Israele per accettare questo accordo, sviluppato con il sostegno della Giordania.

Centinaia di fedeli musulmani pregano in strada a Gerusalemme in segno di protesta contro la decisione di Israele di aumentare le misure di sicurezza e installare dei metal detector. Il boicottaggio delle moschee da parte dei palestinesi va avanti ormai da 4 giorni. I metal detector sono stati installati dopo un attacco compiuto da tre palestinesi, poi uccisi, contro degli agenti israeliani. Due di loro sono morti.
819363916.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Gerusalemme, protesta musulmana alla spianata delle moschee é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 20:01 di Thursday 20 July 2017

]]>
0